08 Dic, 2022

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Ultimi Articoli

Bielorussia. Negoziato Ucraina-Russia, sul tavolo ancora una volta i corridoi umanitari

- Advertisement -

AgenPressAll’inizio del terzo round di colloqui tra Russia e Ucraina, il negoziatore ucraino Mykhailo Podolyak esorta la Russia a fermare gli attacchi ai civili.

“Tra pochi minuti inizieremo a parlare con i rappresentanti di un Paese che crede seriamente che la violenza su larga scala contro i civili sia un argomento. Dimostra che non è così”.

Il terzo round di colloqui tra Ucraina e Russia è iniziato in Bielorussia.  Il primo round di colloqui, il 28 febbraio, e il secondo set, il 3 marzo, si sono svolti entrambi in Bielorussia.

Nel frattempo, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba si incontreranno giovedì ad Antalya, in Turchia, secondo il ministero degli Esteri russo. Ciò non è stato ancora confermato dal ministero degli Esteri ucraino.

Resta inteso che il fulcro dei colloqui saranno ancora una volta i corridoi umanitari, per consentire ai civili ucraini di sfuggire all’azione militare mentre continuano i pesanti bombardamenti russi dei centri urbani nel sud e nell’est del paese.

Un precedente tentativo di stabilire corridoi umanitari sabato è fallito quando il cessate il fuoco non è riuscito a reggere.

Durante la notte di domenica, una nuova proposta dalla Russia è stata bollata come “inaccettabile” dal vice primo ministro ucraino, Iryna Vereshchuk, dopo che è diventato chiaro che alle persone in fuga da Kiev sarebbe stato offerto un passaggio sicuro verso l’alleato della Russia, la Bielorussia, mentre quelle a Kharkiv avranno un corridoio che conduce solo alla Russia stessa.

Delle quattro città citate, solo le più piccole – Mariupol e Sumy – hanno vie di evacuazione che portano ad altre parti dell’Ucraina. Un portavoce del presidente ucraino Zelensky l’ha definita “una storia completamente immorale”.

Finora più di 1,7 milioni di ucraini sono fuggiti dal paese dilaniato dalla guerra, mentre l’invasione continua nel suo 12° giorno.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere