03 Dic, 2022

Ultimi Articoli

Assisi. Economy of Francesco. Papa: “Abbiamo saccheggiato la terra, è urgente cambiare”

- Advertisement -

AgenPress. La capacità di mettere in discussione l’attuale modello di sviluppo: niente di meno si attende Papa Francesco dai giovani economisti, imprenditori e imprenditrici convenuti ad Assisi da più di 100 Paesi per il primo incontro in presenza di Economy of Francesco.

L’attuale situazione mondiale richiede nuovi paradigmi economici che mettano al centro i poveri, l’ambiente e il lavoro. I vostri ideali e valori devono trovare concretezza e farsi “carne”, raccomanda loro il Papa.

Voi siete chiamati a diventare artigiani e costruttori della casa comune, una casa comune che “sta andando in rovina”. Lo diciamo ed è così. Una nuova economia, ispirata a Francesco d’Assisi, oggi può e deve essere un’economia amica della terra e un’economia di pace.

Papa Francesco si aspetta che i giovani siano capaci di uscire dal paradigma economico del ‘900 guidati da “una visione nuova dell’ambiente e della terra”. La situazione attuale, osserva, lo richiede con urgenza. Ricorda che in questo ultimo anno Economy of Francesco ha riflettuto sul tema dell’economia delle piante. “Le piante sanno cooperare con tutto l’ambiente circostante – fa notare -, e anche quando competono, in realtà stanno cooperando per il bene dell’ecosistema”.

Papa Francesco ritorna alla fonte ispiratrice di Economy of Francesco, la scelta fatta dal Santo di Assisi dei poveri e della povertà. E’ a partire dai poveri che occorre guardare l’economia e il mondo, afferma. Ma non è ancora sufficiente “lavorare per o con i poveri”, quello che conta è riuscire “ad aprire cammini nuovi perché gli stessi poveri possano diventare i protagonisti del cambiamento”. San Francesco, fa notare il Papa, amava i poveri e non disprezzava la loro povertà:

Il nostro capitalismo, invece, vuole aiutare i poveri ma non li stima, non capisce la beatitudine paradossale: “beati i poveri”. Noi non dobbiamo amare la miseria, anzi dobbiamo combatterla, anzitutto creando lavoro, lavoro degno. Ma il Vangelo ci dice che senza stimare i poveri non si combatte nessuna miseria. Ed è invece da qui che dobbiamo partire, anche voi imprenditori ed economisti: abitando questi paradossi evangelici di Francesco.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere