08 Dic, 2022

Ultimi Articoli

Algeria. Di Maio e Descalzi (Eni) firmano accordo su gas. Draghi: “risposta a dipendenza dalla Russia”

- Advertisement -

AgenPress – Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha firmato con il suo omologo algerino Ramtane Lamamra il protocollo di intesa intergovernativo tra Italia ed Algeria per rafforzare la cooperazione in campo energetico.

L’ad di Eni Claudio Descalzi ha siglato in parallelo l’accordo tecnico con i vertici di Sonatrach, relativo alla produzione del gas alla quantità contrattuale e alla definizione dei prezzi per il 2022-2023. L’intesa prevede fino a 9 miliardi metri cubi di gas

L’accordo tra il presidente di Sonatrach, Toufik Hakkar, e l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi firmato ad Algeri “utilizzerà le capacità disponibili di trasporto del gasdotto (Transmed) per garantire maggiore flessibilità di forniture energetiche, fornendo gradualmente volumi crescenti di gas a partire dal 2022, fino a 9 miliardi di metri cubi di gas all’anno nel 2023-24”.

 “Subito dopo l’invasione dell’Ucraina, avevo annunciato che l’Italia si sarebbe mossa con rapidità per ridurre la dipendenza dal gas russo. Gli accordi di oggi sono una risposta significativa a questo obiettivo strategico, ne seguiranno altre”,  afferma il premier Mario Draghi ad Algeri dopo la firma dell’accordo sull’energia. “Il governo – aggiunge – vuole difendere i cittadini e le imprese dalle conseguenze del conflitto”.

“L’Italia è pronta a lavorare con l’Algeria per sviluppare energie rinnovabili e idrogeno verde. Vogliamo accelerare la transizione energetica e creare opportunità di sviluppo e occupazione, annuncia il premier.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere