06 Dic, 2022

Ultimi Articoli

Afghanistan. Le donne protestano dopo l’attentato suicida chiedendo al governo talebano maggiore sicurezza

- Advertisement -

AgenPress – Un gruppo di donne afghane sabato ha protestato contro un attentato suicida che ha ucciso o ferito decine di studenti in un centro educativo sciita nella capitale Kabul il giorno prima, chiedendo maggiore sicurezza al governo gestito dai talebani.

La manifestazione è stata rapidamente interrotta dalla polizia talebana.

L’esplosione è avvenuta nel quartiere Dashti Barchi di Kabul , un’area popolata principalmente da etnia Hazara, che appartiene alla comunità sciita minoritaria dell’Afghanistan. Il gruppo dello Stato Islamico ha compiuto negli ultimi anni ripetuti e orribili attacchi a scuole, ospedali e moschee a Dashti Barchi e in altre aree sciite.

Circa 300 neolaureati, ragazzi e ragazze, erano venuti al Kaaj Higher Educational Center alle 6:30 per sostenere gli esami di pratica, ha detto un sopravvissuto, Shafi Akbary, 19 anni. La struttura aiuta gli studenti a prepararsi e studiare per gli esami di ammissione, tra le altre attività.

A circa un’ora dall’inizio della sessione, l’esplosione è esplosa. Circa 20 manifestanti sabato si sono radunati nell’area di Dashti Barchi per circa 45 minuti prima che la loro manifestazione fosse interrotta dalla sicurezza talebana. Portavano striscioni in inglese e Dari con la scritta “Stop Hazar Genocide”.

“Chiediamo al governo talebano, quando afferma di aver portato la sicurezza, come non possa impedire a un aggressore di entrare in un centro educativo per prendere di mira le studentesse. In questo incidente, una famiglia ha perso quattro membri, perché sta ancora accadendo”, ha detto la dimostrante Fatima Mohammadi.

 

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere