08 Dic, 2022

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Ultimi Articoli

Afghanistan. Karzai esorta i talebani a garantire l’accesso delle ragazze alle scuole

- Advertisement -

AgenPress – L’ex presidente Hamid Karzai ha esortato l’Emirato islamico a rispettare l’appello lanciato dai religiosi afgani la scorsa settimana in un incontro tenutosi sotto il titolo “Dialogo nazionale degli studiosi afgani”, in cui hanno chiesto la riapertura delle scuole femminili.

Karzai ha affermato su Twitter che la richiesta degli studiosi religiosi afgani è la richiesta della nazione afgana.

“La chiamata di Hamid Karzai è la chiamata del popolo afghano, in particolare l’educazione delle ragazze è un diritto umano e islamico delle donne”, ha affermato Shahzada Masoud, uno stretto collaboratore di Karzai.

Gli studiosi religiosi hanno affermato che non c’era alcuna giustificazione legale per vietare alle ragazze al di sopra del sesto anno di andare a scuola.

“Abbiamo riaffermato un forte impegno nei confronti del popolo afghano e condannato la decisione di continuare a negare alle ragazze afghane la possibilità di frequentare l’istruzione”, ha affermato l’inviato speciale dell’UE per l’Afghanistan Tomas Niklasson.

Ciò avviene quando i religiosi afgani hanno pubblicato una risoluzione composta da 15 principi in cui affermano che l’istruzione delle ragazze non va contro i valori islamici.  

“Non c’è diversità di opinioni sull’educazione delle ragazze”, ha detto Mawlawi Waheed Ahmad, un religioso religioso.

Il ministero dell’Istruzione ha affermato che la decisione sulle scuole femminili spetta alla leadership dell’Emirato islamico. 

“La riapertura delle scuole per quelli sopra il sesto anno appartiene alla dirigenza dell’Emirato islamico. Ogni volta che la dirigenza dell’Emirato islamico ordina la riapertura delle scuole, siamo pronti ad aprirla”, ha affermato Aziz Ahmad Riyan, portavoce del ministero.

L’Afghanistan Future Thought Forum in una dichiarazione ha espresso preoccupazione per la chiusura delle scuole per le studentesse al di sopra del sesto anno e ha invitato l’Emirato islamico a rimuginare sulla decisione sul destino delle scuole.

“Spero che le scuole vengano riaperte presto per le ragazze perché ogni giorno che passa stanno perdendo un momento vitale della loro vita”, ha affermato Fatima Gailani, responsabile dell’Afghanistan Future Thought Forum.

“Dovrebbero considerare i diritti dei bambini e delle ragazze di questa terra e riaprire le porte delle scuole”, ha affermato Tafsira Siahposh, attivista per i diritti delle donne.

Le studentesse delle classi 7-12 non hanno frequentato la scuola per più di 200 giorni.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere