08 Dic, 2022

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /home/ylnitcpg/public_html/wp-content/plugins/td-cloud-library/state/single/tdb_state_single.php on line 315

Ultimi Articoli

Afghanistan. I talebani continuano a vietare alle ragazze di andare a scuola

- Advertisement -

AgenPress – La chiusura delle scuole per ragazze oltre il sesto anno continua ad essere oggetto di reazioni da parte di vari paesi e organizzazioni internazionali.

L’Assistente Missione delle Nazioni Unite in Afghanistan (UNAMA) ha definito “scioccante” il divieto di accesso all’istruzione delle ragazze e ha affermato che l’Afghanistan è l’unico paese in cui alle ragazze viene negato l’accesso all’istruzione.

L’UE, Human Rights Watch e la missione irlandese presso le Nazioni Unite hanno anche espresso preoccupazione per la recente decisione dell’Emirato islamico di impedire alle ragazze tra la 7a e la 12a elementare di andare a scuola.

“Ma questo non è sufficiente. Le donne devono essere partner alla pari nel plasmare la nuova realtà afgana. I talebani devono revocare la loro decisione di negare l’istruzione alle ragazze”, ha affermato Josep Borrell Fontelles, Alto rappresentante dell’Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza.

Sulla base dei numeri disponibili, le studentesse sopra il sesto anno non hanno partecipato alle loro lezioni per più di 200 giorni.

Human Rights Watch ha invitato l’Organizzazione per la cooperazione islamica (OIC) a sollecitare l’Emirato islamico a riaprire le scuole per ragazze sopra il sesto anno.

“Ci sono state alcune risposte importanti nelle ultime settimane o due, alla decisione abusiva dei talebani di continuare a vietare l’istruzione secondaria alle ragazze. È stato importante vedere la dichiarazione dell’organizzazione della Cooperazione islamica che rappresenta 53 paesi, è utile vedere che i rappresentanti speciali sull’Afghanistan di tre diversi paesi si sono incontrati negli ultimi giorni o due per discutere della crisi”, ha affermato Heather Barr , direttore associato della divisione per i diritti delle donne presso Human Rights Watch.

“Per 200 giorni alle ragazze afghane è stato negato il diritto all’istruzione. Non c’è giustificazione per questo”, ha affermato su Twitter la missione irlandese presso le Nazioni Unite. “Chiediamo ai talebani di difendere il diritto di tutti i bambini all’istruzione. È in gioco il futuro dell’Afghanistan”.

Le attiviste per i diritti delle donne afgane hanno affermato che la chiusura delle scuole ha deluso le studentesse.

“Sono passati 200 giorni da quando l’istruzione è diventata una delusione per le ragazze e le donne in Afghanistan”, ha affermato Farah Mustafavi, attivista per i diritti delle donne.

Le studentesse hanno espresso frustrazione per la chiusura delle scuole e hanno affermato di aver contato i minuti per la riapertura delle scuole.

“Continueremo la nostra battaglia. Siamo le ragazze degli ultimi 20 anni e non ci arrenderemo”, ha detto Nida, una studentessa.

Il ministero dell’Istruzione ha affermato in precedenza di aver inviato alla Presidenza del Consiglio il piano sulla sorte delle scuole femminili. 

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere