05 Feb, 2023

Ultimi Articoli

Afghanistan. I talebani chiudono le università alle donne spezzando per sempre le loro vite

- Advertisement -

AgenPress – I talebani hanno annunciato la chiusura delle università per donne in Afghanistan, secondo una lettera del ministro dell’istruzione superiore.

Il ministro dice che la mossa è fino a nuovo avviso. Si prevede che entrerà in vigore immediatamente.

Limita ulteriormente l’accesso delle donne all’istruzione formale, poiché erano già escluse dalla maggior parte delle scuole secondarie.

Tre mesi fa migliaia di ragazze e donne hanno sostenuto gli esami di ammissione all’università in tutto l’Afghanistan.

Ma furono imposte restrizioni radicali alle materie che potevano studiare, con scienza veterinaria, ingegneria, economia e agricoltura vietate e giornalismo severamente limitato.

Dopo la presa del potere da parte dei talebani lo scorso anno, le università hanno introdotto aule e ingressi segregati per genere.

Le studentesse potevano essere istruite solo da donne professoresse o uomini anziani.

“Hanno distrutto l’unico ponte che poteva collegarmi al mio futuro”.

“Come posso reagire? Credevo di poter studiare e cambiare il mio futuro o portare la luce nella mia vita ma l’hanno distrutta”.

Il settore dell’istruzione dell’Afghanistan è stato duramente colpito dopo la presa del potere da parte dei talebani e c’è stato un esodo di accademici qualificati dopo il ritiro delle forze guidate dagli Stati Uniti lo scorso anno.

Un’altra donna ha parlato di “troppe difficoltà” solo nel tentativo di continuare la sua istruzione dopo la presa del potere da parte dei talebani.

“Abbiamo combattuto con i nostri fratelli, con i nostri padri, con la società e anche con il governo.

“Abbiamo attraversato una situazione difficile solo per poter continuare la nostra formazione.

“A quel tempo almeno ero felice di potermi laureare all’università e realizzare i miei sogni. Ma ora come posso convincermi?”

L’economia dell’Afghanistan è stata in gran parte dipendente dagli aiuti esteri negli ultimi decenni, ma le agenzie umanitarie hanno in parte – e in alcuni casi completamente – ritirato il sostegno al settore dell’istruzione dopo che i talebani si sono rifiutati di ammettere le ragazze nelle scuole secondarie.

Molti del personale docente che rimangono non vengono pagati per mesi. È probabile che le ultime misure causino ulteriori preoccupazioni nella comunità internazionale.

Gli Stati Uniti e altri paesi occidentali hanno reso il miglioramento dell’istruzione femminile in Afghanistan una condizione preliminare per il riconoscimento formale del governo talebano.

Il vice ambasciatore degli Stati Uniti all’ONU Robert Wood ha condannato le ultime azioni dei talebani.

“I talebani non possono aspettarsi di essere un membro legittimo della comunità internazionale fino a quando non rispetteranno i diritti di tutti gli afghani”.

“Soprattutto i diritti umani e la libertà fondamentale delle donne e delle ragazze”.

A novembre, le autorità hanno vietato alle donne di entrare nei parchi della capitale Kabul, sostenendo che lì non venivano seguite le leggi islamiche.

- Advertisement -

Latest Posts

Non perdere