25 Set, 2022

Ultimi Articoli

A Milano “Oltre le stelle”, la mostra di Ottavio Fabbri

AgenPress. Conosciuto come “The Star Maker”, Ottavio Fabbri ha una personalità contemporanea complessa e versatile. Pittore, scultore, regista e soprattutto artista. Non basterebbe una sola parola per definire la poliedrica personalità di Ottavio Fabbri, figlio dell’editore Dino Fabbri. 

“Mi definiscono il pittore delle stelle perché questo è il mio tema pittorico fin da quando ero ragazzo. La sera d’estate al mare passavo ore a guardare il cielo stellato cercando forse delle risposte a quell’incanto e al suo mistero infinito. Cominciai quindi a interessarmi di fisica e a leggere moltissimi testi. Mia madre era pittrice e io sono cresciuto in mezzo ai pennelli e al profumo dei colori della sua tavolozza, oggetto per me magico, e ai libri d’arte di mio padre” ha dichiarato l’artista.

Buzz Aldrin, astronauta della prima missione lunare Apollo 11, visitando una mostra di Ottavio Fabbri, disse: ”ho già visto i dipinti di Fabbri nello spazio”.

“Le sue opere intricate ed estremamente dettagliate sono magnifiche e suggestive,” ha ribadito Francesco Colucci, direttore della Galleria San Babila, il quale ha aggiunto: “Ottavio è un uomo e un artista del Rinascimento italiano. Il nuovo Rinascimento, quello cosmico. Per questo lo abbiamo scelto per portare nel cuore di Milano il respiro dei cieli infiniti, augurandoci che i visitatori possano leggere messaggi d’augurio tra le galassie dipinte dal Maestro.”

Definito come “il Mozart dei dipinti”, alcune delle sue composizioni ineguagliabili sono esposte presso il Museo di Arte Moderna di Colonia e presenti in un gran numero di collezioni private e gallerie in tutto il mondo.

La Galleria San Babila presenta una selezione di 50 opere che raccontano le visioni di Ottavio Fabbri, che sarà presente all’inaugurazione per raccontare la sua poetica.

Curatore della mostra, lo storico dell’arte Pasquale Lettieri, che commenta: “Ottavio Fabbri sa scolpire il cielo notturno e dare ali al passo di danza, descrivendo il movimento della sua scansione invisibile, stellata, a cui riesce a dare corpo e vivacità, disposizione mentale, che lo rende adatto, naturalmente, all’incontro con la televisione, con una scenografia sensoriale e sublime, quella delle stelle, prese nella loro fissità assordante, captate nel loro essere dall’altra parte e trasportate di qua, fatte nascere sotto la sferza del pennello, a volte conservandone tutto il guizzo di luminosità, altre volte bloccate come icone profane della fissità. Siamo, così, nel pieno della sua scintillante avventura che lo conduce a ritrovare il paesaggio celeste, sfavillante di colore, a raccontare delle storie, ad incontrare visioni dei pittori che hanno guardato il cielo di notte, che diventano metafore del suo disincantato incantato.”

La mostra “Oltre le stelle” di Ottavio Fabbri si terrà a Milano, presso la Galleria San Babila, sita in Via Visconti di Modrone, 6, dal 26 settembre, data dell’inaugurazione, fino al 30 settembre. 

All’inaugurazione sarà presente anche Lorenzo Ferrario CTO di D-Orbit, società specializzata in logistica spaziale, trasporto orbitale e gestione dei rifiuti spaziali.

“Parte del ricavato della vendita delle opere”, conclude Francesco Colucci, “verrà donato alla ONLUS Pane Quotidiano, che dal 1898 si impegna per fornire, ogni giorno, generi alimentari di prima necessità a chi ne ha bisogno”.

Latest Posts

spot_imgspot_img

Non perdere