Il Papa catechista in un garage condominiale

AgenPress. Dopo bambini e adolescenti, oggi pomeriggio 6 giugno, Francesco ha voluto incontrare le famiglie nel quartiere romano di Palmarola (zona Borgata Ottavia), nella estrema periferia ovest della città.

C’erano coppie di neo genitori, nonni, il gruppo giovani della parrocchia, neonati e bambini con il ciuccio, un gruppo di donne immigrate dal Senegal, un uomo ortodosso, il presidente del municipio. Insomma un’umanità variegata che all’ultimo momento è stata avvertita di questa speciale ora di catechismo pomeridiana.

Il saluto ad ognuno dei presenti ha concluso l’incontro con il Papa che ha distribuito abbracci e rosari, che si è concesso alle varie richieste di foto e che ha pure dialogato con “nonna Maria” collegata via Skype al telefono del nipote: “Ciao, prega per me!”.

In dono a queste famiglie Francesco ha lasciato un quadro raffigurante la Vergine Maria con il Bambino Gesù: “Così la potete conservare nel palazzo”. Un ricordo tangibile di un incontro che probabilmente nessuno dei residenti avrebbe mai potuto immaginare.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie