Roma. Prende 5 in latino, 16enne viene abbandonata dalla madre sul Raccordo Anulare. Salvata dai Vigili Urbani

AgenPress – Ha abbandonato la figlia sul Gra perché aveva preso 5 in latino. E’ accaduto a Roma e, secondo quanto riporta La Repubblica, la madre 40enne, che vive nella zona della Pisana, è stata denunciata per maltrattamento di minore.

La ragazza era in auto con la madre quando, dopo un battibecco acceso per un 5 in latino, la 40enne ha improvvisamente fermato l’auto e ha ordinato alla figlia di scendere. La 16enne si è ritrovata sola e a piedi sul Gra, nei pressi della galleria Appia, in preda a paura e disperazione. Fortunatamente, la ragazza è stata notata da una pattuglia dei vigili urbani che l’hanno soccorsa e portata in caserma a Ponte di Nona (quadrante est di Roma), dove è stata tranquillizzata e invitata a raccontare l’accaduto.

“La ragazza ha detto agli agenti di essere stata fatta scendere dall’auto della madre dopo un litigio ed è stata portata negli uffici di Ponte di Nona dai caschi bianchi. Dell’ episodio è stato tempestivamente informato il Tribunale per i Minorenni di Roma” racconta Marco Milani, sindacalista del Sulpl.

“Ancora una volta sono i caschi bianchi, ormai forza e presenza prevalente nei territori metropolitani ad intervenire su fenomeni di sicurezza urbana e fragilità sociali di una Capitale sempre più problematica. Il governo non tardi a varare una legge di riforma della categoria che dovrà essere ben più  coraggiosa di quella allo studio quanto all’amministrazione capitolina, aumenti gli sforzi per colmare il vuoto in organico di oltre 3000 unità”.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie