Calenda: “Meloni parla solo con internazionale nera. Studenti Pro-Palestina sono nazisti ignoranti”

AgenPress. “Meloni non tutela gli interessi dell’Italia perché Meloni è Giorgia che parla con i suoi amici Abascal e Le Pen, i quali rappresentano la cosiddetta “internazionale nera”. Viene prima la sua parte politica rispetto agli interessi del nostro Paese. Mentre Meloni faceva le sue sceneggiate alla convention di Vox con ‘yo soy Giorgia’, Francia e Germania intervenivano con una nota comune sulla Georgia.

Perché non riusciamo ad essere in questo gruppo? Con Draghi lo eravamo ma Meloni, come Schlein, vuole uno scontro perenne tra destra e sinistra in cui a votare siano solo le curve, fino a quando non esploderà la democrazia. La destra europea preoccupa, non perché faranno il colpo di Stato ma perché disegnano un’Europa che si disgrega e che ha solamente una funzione economica in cui l’Italia sarà la prima a farsi male”.

Così il senatore e leader di Azione Carlo Calenda, ospite di EuroTalk – il format prodotto dalla redazione videogiornalistica di Alanews in vista delle Elezioni Europee dell’8 e 9 giugno – commenta il posizionamento del governo italiano nel contesto internazionale.
Calenda ha poi criticato duramente gli studenti che manifestano in solidarietà con la Palestina: “Israele non sta compiendo un genocidio. Questa parola è usata in modo improprio e gli ebrei la conoscono bene perché ne hanno sofferto.

L’UE ha le mani sporche di sangue? Sono idiozie di ragazzini che non leggono nulla: l’UE ha sostenuto i palestinesi dandogli fondi di cooperazione e richiamando l’esigenza di due Stati. La Segre ha ragione. Questo non vuol dire che io non pensi che Netanyahu vada cacciato, che sia una sciagura per Israele e che quello che sta facendo a Gaza sia inumano e inammissibile. La guerra ad Hamas è necessaria perché uno dei suoi obiettivi politici è il
genocidio degli ebrei ma non si può fare la guerra in questo modo. Israele è isolato e tutto ciò si sta trasformando in antisemitismo.

Gli studenti odiano l’Occidente e nelle manifestazioni urlano in arabo ‘morte agli ebrei’ , quindi sono dei nazisti. Poi però sfilano contro Meloni perché è fascista. Una grande
confusione morale che deriva da una grande ignoranza, sono i no vax delle crisi
internazionali”.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie