Zelensky. Putin lascerà il Cremlino solo da morto. Non sarà sempre forte, sta invecchiando e morirà in ogni caso

AgenPress – Il presidente Vladimir Zelensky ha osservato che il dialogo con il leader russo Vladimir Putin è impossibile, poiché il leader della Federazione Russa non è una figura indipendente ed è immerso in un vuoto di odio verso l’Ucraina, sostenuta dal suo entourage.

I giornalisti hanno ricordato che all’inizio della Grande Guerra Zelenskyj cercò un dialogo con Putin, hanno chiesto se il capo dello Stato ucraino vorrebbe un simile dialogo adesso.

Zelensky ha spiegato che questo non ha senso adesso, dato che oggi Putin non è una figura indipendente.

“Questo è il problema, ha fatto il lavaggio del cervello alle persone e gli è stato fatto il lavaggio del cervello. È in una bolla di informazioni – nel desiderio di distruggerci. Non puoi sederti a parlare con una persona il cui unico obiettivo è distruggerti dialogo equo qui oggi”, ha osservato il presidente dell’Ucraina.

Secondo Zelensky, il vertice globale per la pace in Svizzera è uno dei formati in cui è necessario preparare il terreno, “un documento forte e una maggiore pressione sulla Russia”.

Putin non sarà sempre forte, sta invecchiando, morirà,  comunque non dobbiamo aspettare questo momento. Tutto arriverà. Non puoi rinuncia al tuo stato adesso. Allora sarà difficile tornare. Come dopo il 2014 (è successo) con la Crimea e il Donbass, non importa quanto sia stato difficile, non hanno difeso… il Donbass, la Crimea… e tutti hanno cominciato a farlo dimenticare.

Secondo Zelensky “Putin ha fatto il lavaggio del cervello alla gente, ma anche lui ha subito un lavaggio del cervello. Noi non ci possiamo sedere al tavolo delle trattative con una persona il cui unico obiettivo è distruggerti. E in tali condizioni non è possibile stabilire un dialogo giusto” con lui.

Il mondo non penserà all’Ucraina per così tanto tempo; ognuno ha le proprie sfide al suo interno. Siamo riusciti a sollevare quest’ondata di informazioni e a non essere lasciati soli… ma ora non tutti in Occidente sono forti come lo erano all’inizio dell’invasione su vasta scala. Tuttavia, la forza c’è e non puoi arrenderti.

Putin non è una figura indipendente oggi, dà un’ondata di narrazioni secondo cui l’Ucraina è controllata dagli Stati Uniti d’America, e lui stesso è guidato principalmente da grandi soldi… Lo porteranno solo fuori il Cremlino per primo. Il suo ambiente lo mantiene in questo sistema. Dobbiamo trovare il punto debole di questo sistema. Se cerchi e combatti ogni giorno, vincerai sicuramente.”

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie