L’Arabia Saudita organizza la prima sfilata di moda con modelle in costumi da bagno

AgenPress.  L’Arabia Saudita ha organizzato la sua prima sfilata di moda con modelle in costume da bagno, un passo avanti per un paese in cui meno di dieci anni fa alle donne era richiesto di indossare abiti che coprissero il corpo.

La sfilata a bordo piscina frutto del lavoro della designer marocchina Yasmina Qanzal comprendeva principalmente abiti interi nei toni del rosso, beige e blu. La maggior parte dei modelli aveva le spalle scoperte e alcuni avevano l’ombelico parzialmente visibile.

È vero che questo paese è molto conservatore, ma abbiamo cercato di mostrare costumi da bagno eleganti che rappresentino il mondo arabo, ha detto la designer Qanzal.
Quando siamo venuti qui, abbiamo capito che una sfilata di costumi da bagno in Arabia Saudita sarebbe stato un fatto storico, perché è la prima volta che si svolge una sfilata del genere.

Il principe Mohammed, che è diventato il primo in linea di successione al trono nel 2017, ha avviato una serie di riforme sociali nel tentativo di ammorbidire l’immagine austera dell’Arabia Saudita derivante dalla sua storica difesa di una forma purista di Islam conosciuta come Wahhabismo.

Questi cambiamenti hanno incluso l’emarginazione della polizia religiosa armata di bastone che cacciava gli uomini fuori dai centri commerciali per pregare, la reintroduzione dei cinema e l’organizzazione di festival musicali di genere misto.

 

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie