Zelensky. Le forze di difesa stabilizzano la situazione nell’oblast di Kharkiv durante l’offensiva russa

AgenPress – Le forze ucraine sono riuscite a stabilizzare la situazione nell’oblast di Kharkiv negli ultimi giorni tra i tentativi della Russia di sfondare, ha detto il presidente Volodymyr Zelensky il 15 maggio nel suo discorso serale.

La Russia ha lanciato una nuova offensiva con 30.000 soldati il ​​10 maggio, prendendo di mira l’oblast di Kharkiv, che si trova vicino al confine condiviso tra i paesi nel nord-est dell’Ucraina.

Zelensky ha ricevuto per tutta la giornata resoconti sulla situazione in prima linea dai soldati e dal Ministero della Difesa, ha detto. Il presidente ha aggiunto che le autorità monitorano costantemente le attività di combattimento in tutte le zone del fronte.

Ha detto che le forze ucraine hanno continuato le azioni difensive nell’oblast di Kharkiv, distruggendo le truppe russe “con tutti i mezzi”.

“L’artiglieria, i droni e la nostra fanteria stanno lavorando bene”, ha aggiunto il capo dello Stato.

Il presidente ha anche menzionato la situazione nella direzione di Pokrovsk nell’oblast di Donetsk e di Kupiansk nell’oblast di Kharkiv , che rimangono entrambe due delle zone più calde della linea del fronte.

Zelensky ha affermato che le truppe russe hanno tentato di disperdere le unità ucraine e respingerle. “Reagiamo esattamente come necessario: in ogni direzione dobbiamo avere qualcosa con cui rispondere al nemico”, ha detto Zelenskyj.

All’inizio della giornata, Zelensky ha detto che più forze ucraine erano state schierate nell’oblast di Kharkiv per difendersi dagli attacchi russi nella regione.

L’Ucraina ha respinto gli attacchi russi in direzione di Vovchansk nell’oblast di Kharkiv e “ha parzialmente respinto le forze nemiche dalla città”, secondo lo Stato Maggiore.

Le truppe russe continuano ad attaccare Lyptsi, un villaggio a 10 chilometri (6 miglia) a sud del confine russo e circa 40 chilometri (25 miglia) a est di Vovchansk.

Vediamo chiaramente come l’occupante stia cercando di distrarre le nostre forze e di rendere meno concentrato il nostro lavoro di combattimento. Stiamo reagendo esattamente come dovremmo: dobbiamo avere i mezzi per reagire contro il nemico in ogni direzione. Il nostro risultato ucraino, la nostra forza, dipende da ogni soldato, ogni sergente e ogni ufficiale che è direttamente nelle loro posizioni, in combattimento, in prima linea: la piena realizzazione dei compiti di combattimento nelle condizioni attuali dovrebbe interrompere i piani offensivi russi. Nel corso della giornata si sono succeduti anche resoconti sulla situazione interna: sicurezza, eliminazione delle conseguenze degli attacchi russi. Oggi c’è stato un brutale attacco a Kherson, bombe aeree russe… Dnipro – c’è stato un attacco missilistico russo… Regioni di Kharkiv, Mykolaiv e Sumy…

I nostri soccorritori della SES dell’Ucraina hanno avuto molto lavoro oggi. Ringrazio tutte le squadre di soccorso per la loro costante prontezza. Ringrazio tutti gli Stati che ci aiutano, sempre tempestivamente e sempre in modo efficiente, — aiutano la nostra gente e il nostro Stato. Il mondo ha la forza, ha le armi, ha la capacità di costringere la Russia alla pace, ad una pace giusta. E per riuscire in questo, bisogna fare assolutamente tutto per garantire che l’offensiva russa e il tentativo russo di espandere la guerra falliscano.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie