Ue. Accordo sul “divieto di trasmissione” dei principali mezzi di propaganda russi. Fanno disinformazione

AgenPress – Gli ambasciatori presso l’UE hanno concordato un divieto a livello europeo di quattro principali mezzi di propaganda russi. Lo  ha affermato Rikard Jozwiak, redattore europeo di Radio Free Europe/Radio Liberty (RFE/RL).

Secondo quanto riferito, la mossa avrebbe un impatto su Rossiyskaya Gazeta, Voice of Europe, RIA Novosti e Izvestiya, ha detto Jozwiak .

Il governo ceco ha annunciato a marzo di aver scoperto una rete di propaganda finanziata da Mosca e collegata all’oligarca ucraino Viktor Medvedchuk , che utilizzava Voice of Europe per diffondere disinformazione.

Rossiyskaya Gazeta e RIA Novosti sono entrambe testate statali russe, mentre Izvestiya è controllata dallo stato.

L’UE aveva precedentemente vietato altri mezzi di propaganda russi, come RT e Sputnik.

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha minacciato che ci sarebbero state contromisure che avrebbero avuto un impatto sui media occidentali che operano in Russia.

“Se queste misure verranno prese contro i media russi, i giornalisti russi, allora, nonostante il fatto che i corrispondenti occidentali non lo vogliano, dovranno anche subire le nostre misure di ritorsione”, ha detto Zakharova.

“Se anche solo un media russo fosse sottoposto a restrizioni ingiustificate, ciò si ripercuoterebbe sui suoi colleghi qui in Russia, voglio dire, sui giornalisti occidentali.”

La Russia ha adottato ampie misure per reprimere i media indipendenti.

All’inizio di maggio il Cremlino ha approvato un disegno di legge per espandere la portata dei suoi divieti sui media per includere organizzazioni finanziate da stati stranieri, come organi di stampa come la BBC o Radio Free Europe/Radio Liberty (RFE/RL).

Anche il Comitato per la protezione dei giornalisti (CPJ) stima che la Russia abbia attualmente incarcerato almeno 22 giornalisti . Due dei detenuti, Evan Gershkovich e Alsu Kurmasheva , hanno la cittadinanza statunitense.

 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie