Ucraina. 30mila soldati russi a Kharkiv. Pentagono: situazione difficile. Cremlino: nessun armamento potrà salvare Zelensky

AgenPress –  Fino a 30.000 soldati sono impegnati negli attacchi dell’esercito russo nella regione di Kharkiv, nell’Ucraina nord-orientale: lo ha reso noto il Consiglio di sicurezza di Kiev.

“La situazione sul campo di battaglia in questo momento in Ucraina è difficile”,  ha detto il portavoce del Pentagono. Gli ucraini “continuano ad adottare misure per difendere il proprio territorio e faremo tutto il possibile per fornire loro le munizioni e i rifornimenti critici di cui hanno bisogno”. Inutile dire che questa pausa nell’assistenza alla sicurezza non sia stata utile”, ha sottolineato riferendosi allo stallo al Congresso sui nuovi aiuti: Mosca “ha sfruttato la situazione sul campo di battaglia e sta cercando di fare progressi. Per quanto incrementali possano essere, è certamente preoccupante”.

Nessun armamento potrà salvare “il regime criminale di Zelensky dal collasso”, ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. Tutto il materiale militare inviato dai Paesi occidentali all’Ucraina “sarà distrutto”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie