Slovacchia. Il premier Robert Fico ferito a colpi di arma da fuoco. Trasportato all’ospedale in elicottero, è grave. Verrà operato

AgenPress – Il primo ministro slovacco Robert Fico è stato colpito più volte dopo una riunione del governo ed è in pericolo di vita, secondo una dichiarazione pubblicata sulla sua pagina Facebook ufficiale.

Il leader slovacco è stato trasportato all’ospedale di Banska Bystrica, secondo il comunicato.

La città di Handlova, dove è avvenuta la sparatoria, è a circa due ore di macchina dalla capitale Bratislava. Il governo era in città per una riunione fuori sede.

Il vicepresidente del parlamento, Lubos Blaha, ha confermato l’incidente durante una riunione parlamentare, che è stata sospesa a tempo indeterminato. Secondo le informazioni del quotidiano slovacco “Plus 7 dni” le condizioni del premier sono molto gravi: un elicottero lo  ha trasportato all’ospedale di Banska Bystrica, città del centro della Slovacchia, situata sulle rive del fiume Hron.

La presidente slovacca Zuzana Čaputová ha condannato quello che ha definito un attacco “brutale e sconsiderato” contro la politica 59enne. “Sono scioccata. Auguro a Roberto Fico tutta la forza in questo momento critico per riprendersi dall’attacco”, ha scritto Čaputová su Facebook.

Fico ha vinto un terzo mandato come primo ministro slovacco lo scorso ottobre dopo aver condotto una campagna che criticava il sostegno occidentale all’Ucraina. Prima delle elezioni, Fico non ha nascosto le sue simpatie verso il Cremlino e ha accusato “nazisti e fascisti ucraini” di aver provocato Vladimir Putin a lanciare l’invasione, ripetendo la falsa narrativa che il presidente russo ha usato per giustificare la sua invasione.

Mentre era all’opposizione, Fico divenne uno stretto alleato del primo ministro ungherese Viktor Orban, soprattutto quando si trattava di criticare l’Unione europea.

Fico è stato in precedenza primo ministro della Slovacchia per oltre un decennio, prima tra il 2006 e il 2010 e poi di nuovo dal 2012 al 2018. È stato costretto a dimettersi nel marzo 2018 dopo settimane di proteste di massa per l’omicidio del giornalista investigativo Jan Kuciak e della sua fidanzata , Martina Kušnírová. Kuciak ha riferito sulla corruzione tra le élite del paese, comprese le persone direttamente legate a Fico e al suo partito SMER.

I leader europei hanno immediatamente condannato l’attacco. La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha twittato: “Condanno fermamente il vile attacco al primo ministro Robert Fico. Tali atti di violenza non trovano posto nella nostra società e minano la democrazia, il nostro bene comune più prezioso. I miei pensieri vanno al Primo Ministro Fico e alla sua famiglia”.

E il primo ministro ungherese Orban ha aggiunto: “Sono rimasto profondamente scioccato dall’atroce attacco contro il mio amico, il primo ministro Robert Fico. Preghiamo per la sua salute e una pronta guarigione! Dio benedica lui e il suo Paese!”

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie