Milano. E’ sempre in prognosi riservata ma stabile il poliziotto accoltellato da un marocchino irregolare con ordine di espulsione

AgenPress –  Sono definite “stabili come ieri” le condizioni, sempre gravi, di Christian De Martino, il vice ispettore della Polizia di Stato di 35 anni ferito a Milano da un 37enne straniero, un marocchino irregolare. Il poliziotto, che dopo un intervento e numerose trasfusioni permane in prognosi riservata all’ospedale milanese di Niguarda, è stato colpito tre volte con un coltello da cucina con una lama di 20 centimetri: due le ferite gravi a un rene e al duodeno oltre ai vasi addominali.

Il poliziotto era giunto sul posto proprio per fermare il suo aggressore, che stava lanciando pietre contro i treni, ferendo tra l’altro una donna di 55 anni portata per gli accertamenti del caso all’ospedale Fatebenefratelli.

L’aggressore è Hasan Hamis, 37enne marocchino irregolare e con svariati precedenti. In Italia dal 2002, ha sempre vissuto al Sud, in particolare nelle zone di Napoli, Avellino e Caserta. Irregolare e inottemperante a un ordine di espulsione del questore di Avellino, l’ultima denuncia risale a domenica 5 maggio per porto abusivo di armi perché nella stazione di Bologna aveva minacciato il personale a bordo di un treno Italo e poi, con un rasoio, aveva tentato di aggredire i poliziotti intervenuti.

Hasan Hamis ha precedenti per rapina aggravata, furto, lesioni personali, stupefacenti e sequestro di persona. Inoltre è stato condannato per reati in materia di stupefacenti e contro il patrimonio per i quali, dal 2013 al 2020, è stato più volte detenuto presso la Casa Circondariale G. Salvia di Poggioreale a Napoli e presso la Casa Circondariale P. Campanello Ariano Irpino (AV).

A suo carico, il Prefetto di Napoli aveva adottato due provvedimenti di espulsione rispettivamente nel 2004 e nel 2012; provvedimento di espulsione, inoltre, è stato emesso, nei suoi confronti, dal Prefetto di Avellino, a luglio 2023 quando, stante l’indisponibilità di posti al CPR., era stata data esecuzione mediante ordine del Questore di Avellino a lasciare il territorio nazionale entro sette giorni.

 

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie