Cassazione. Definitive le condanne a 23 anni per Alfredo Cospito, e 17 anni e 9 mesi per Anna Beniamino

AgenPress –  Sono definitive le condanne a 23 anni e a 17 anni e 9 mesi di carcere per gli anarchici Alfredo Cospito e Anna Beniamino. E’ quanto deciso dalla Cassazione nell’ambito del processo per l’attentato alla ex caserma allievi carabinieri di Fossano del 2006. I giudici della sesta sezione hanno rigettato i ricorsi della Procura Generale di Torino e delle difese così come sollecitato dal pg. Cospito è attualmente detenuto al regime del 41 bis nel carcere di Sassari.

Nelle scorse settimane, la Cassazione aveva dichiarato inammissibile l’istanza presentata dai difensori di Cospito contro la decisione del Tribunale di sorveglianza di Roma, che aveva confermato il carcere duro. Cospito ha già una condanna definitiva per l’attentato a Roberto Adinolfi, manager di Ansaldo Nucleare, avvenuto nel 2012.

L’udienza in Cassazione è stata anticipata da azioni in solidarietà a Cospito e Beniamino messe in atto da alcuni militanti anarchici. In diversi blitz a Roma sono stati dati alle fiamme cassonetti e danneggiate le vetrate di alcune banche e bancomat. Le azioni sono state compiute nella zona del quartiere Tuscolano, dove è stata anche danneggiata un auto e sui muri sono comparse le scritte “Anna e Alfredo liberi”.

Un presidio di appartenenti a sigle anarchiche aveva presidiato tutta l’area all’esterno della Cassazione. I militanti hanno esposto alcuni striscioni con le scritte “Fuori Alfredo dal 41 bis e ‘Il carcere uccide’.

 

 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie