Ucraina. Zelensky: abbiamo bisogno della difesa aerea in prima linea. Gli aiuti statunitensi ci danno la “possibilità di vittoria”

AgenPress – “Patriot è un sistema di difesa aerea solo quando è operativo e gli ucraini ne hanno bisogno adesso”.

Lo ha detto il presidente Volodymyr Zelensky in un post su Telegram.

“‘I patrioti possono essere chiamati sistemi di difesa aerea solo se funzionano e salvano vite umane invece di restare immobili da qualche parte nelle basi di stoccaggio. Sono necessari aerei da combattimento moderni laddove la modernità viene messa alla prova e si decide se i figli e i nipoti delle generazioni di oggi vivranno in pace e sicurezza Il mondo democratico ha la forza per sconfiggere il terrorismo russo”.

“I patrioti devono essere in mano all’Ucraina in questo momento. Sono necessari aerei da combattimento moderni nei cieli ucraini. I missili russi e i droni Shahed iraniani devono essere sconfitti affinché in futuro le rovine non possano trionfare sulla vita da nessuna parte”, ha sottolineato il capo dello Stato.

“Possiamo combattere efficacemente il terrorismo solo lavorando insieme e adottando misure congiunte. E sono grato a ogni paese e leader che lo ha già riconosciuto. Ringrazio tutti coloro che dimostrano leadership nel sostenere l’Ucraina”, ha aggiunto Zelensky.

“L’Ucraina sta facendo tutto il possibile per aumentare la protezione del cielo. Abbiamo una possibilità di vittoria contro la guerra su vasta scala della Russia se riceveremo i 61 miliardi di dollari in aiuti militari recentemente approvati dalla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti.

“Penso che questo sostegno rafforzerà davvero le forze armate, prego, e avremo una possibilità di vittoria se l’Ucraina otterrà davvero il sistema d’arma, di cui abbiamo così tanto bisogno, di cui migliaia di soldati hanno così tanto bisogno”.

Si prevede che il Senato avanzerà il disegno di legge nei prossimi giorni, dopodiché il presidente degli Stati Uniti Joe Biden lo trasformerà in legge.

Zelensky ha ringraziato i legislatori statunitensi per aver approvato il disegno di legge sugli aiuti e ha esortato gli Stati Uniti a consegnare le armi il più rapidamente possibile.

“Quindi vogliamo aiutare a risolvere le cose il più velocemente possibile in modo da ottenere assistenza tangibile per i soldati in prima linea il più presto possibile – non tra altri sei mesi – in modo che siano in grado di andare avanti”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie