Ucraina. Zelensky: firmeremo accordi di sicurezza bilaterali con gli Stati Uniti, i paesi nordici e i paesi baltici

AgenPress – L’Ucraina firmerà accordi bilaterali con diversi Stati nel prossimo futuro, ha dichiarato il presidente Volodymyr Zelensky il 20 aprile in un’intervista ai giornalisti brasiliani a Kiev.

L’Ucraina sta cercando di firmare accordi di sicurezza bilaterali con il maggior numero possibile di alleati occidentali mentre combatte l’invasione su vasta scala della Russia.

Gli accordi si basano su un impegno assunto dal Gruppo dei Sette (G7) lo scorso luglio, che mira a rafforzare la capacità dell’Ucraina di resistere all’aggressione russa. Finora ne sono stati firmati nove con Lettonia , Finlandia , Regno Unito , Germania , Francia , Danimarca , Canada, Italia e Paesi Bassi .

Zelenskyj ha affermato che l’Ucraina si sta muovendo verso “un importante accordo con gli Stati Uniti”, aggiungendo che l’accordo potrebbe avvenire dopo che il Congresso avrà approvato un disegno di legge di aiuti da 61 dollari per l’Ucraina in attesa del voto imminente del 20 aprile.

“Voglio che la gente capisca che questi (accordi bilaterali) non riguardano solo l’assistenza militare”, ha detto Zelensky .

“Si tratta anche di aiuti umanitari, di ricostruzione, di sostegno al settore finanziario ed energetico.”

Zelensky ha sottolineato che l’Ucraina firmerà “presto” altri accordi bilaterali sulla sicurezza. Secondo il presidente, Kiev potrebbe firmare un accordo con “uno dei Paesi baltici” ad aprile.

“Potremmo stipulare accordi importanti a maggio. Penso che a maggio e giugno affronteremo gli accordi non solo con gli Stati Uniti ma anche con i paesi nordici”, ha aggiunto Zelensky, riferendosi a Svezia e Norvegia.

L’Ufficio presidenziale ha annunciato il 18 aprile che l’Ucraina e la Repubblica ceca hanno avviato i negoziati su un progetto di accordo bilaterale sulla sicurezza.

In precedenza, Kiev aveva affermato che anche i governi portoghese e ucraino avevano ” assegnato delle squadre ” per iniziare la preparazione di un simile accordo.

Il presidente ha assicurato che il governo continuerà a firmare garanzie di sicurezza con i partner.

Allo stesso tempo ha osservato che l’Ucraina si sta avvicinando alla firma degli accordi di sicurezza con i paesi partner baltici.

“Penso che ad aprile otterremo un risultato del genere con uno dei paesi. A maggio potremo siglare accordi potenti. Penso che a maggio-giugno stipuleremo accordi non solo con gli Stati Uniti, ma anche con i paesi nordici. Ci stiamo preparando per Svezia e Norvegia”, ha sottolineato il capo dello Stato.

Il  12 luglio 2023, a margine del vertice NATO di Vilnius, i leader dei paesi del G7 hanno concordato una dichiarazione congiunta di sostegno all’Ucraina. Nel documento si discuteva del lavoro sugli obblighi e sugli accordi bilaterali a lungo termine nel campo della sicurezza.

L’8 gennaio 2024 il presidente Volodymyr Zelensky ha approvato la composizione della delegazione per negoziare le garanzie di sicurezza per l’Ucraina.

 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie