Lavrov. La Svizzera è diventato un Paese apertamente ostile. Pronti a colloqui per l’Ucraina, ma senza Zelensky. E’ inutile

AgenPress – La Svizzera si è trasformato in un Paese apertamente ostile nei confronti della Russia e non è adatto per i colloqui sull’Ucraina: lo ha detto il ministro degli Esteri Serghei Lavrov, come riporta la Tass.

I segnali della Russia di essere pronta a negoziare sull’Ucraina “non sono solo di facciata”, ma i colloqui con Vladimir Zelensky “sono fuori discussione, perché non porterebbero a nulla. Siamo pienamente convinti della necessità di continuare l’operazione militare speciale. Abbiamo dichiarato la nostra disponibilità a negoziare, non solo per fare scena. Questa è la verità, ma parlare con Zelensky è inutile per molte ragioni”.

 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie