New York. Trump afferma che testimonierà “assolutamente” nel suo processo penale. Ha 34 capi d’accusa

AgenPress – L’ex presidente Donald Trump ha detto ai giornalisti che avrebbe “assolutamente” testimoniato nel suo prossimo processo sotto silenzio che inizierà lunedì.

“Sì, testimonierei, assolutamente”. Trump, accusato di 34  capi  d’accusa di falsificazione di documenti aziendali di primo grado, ha ripetutamente definito il processo una “truffa” durante la sua conferenza stampa a Mar-a-Lago.

 L’ordine di silenzio imposto a Donald Trump da un giudice nel processo penale di New York della prossima settimana impedisce all’ex presidente degli Stati Uniti di parlare pubblicamente di alcune persone coinvolte nel caso e delle loro famiglie.
Trump si è dichiarato non colpevole di aver falsificato i documenti aziendali per coprire un pagamento di 130.000 dollari prima delle elezioni del 2016 per impedire alla porno star Stormy Daniels di parlare di un incontro sessuale che lei e Trump afferma di aver avuto nel 2006. Trump nega un incontro.

Lunedì inizierà la selezione della giuria per il processo, che dovrebbe durare dalle sei alle otto settimane .

L’ordinanza del 26 marzo impedisce a Trump di rilasciare dichiarazioni pubbliche sui testimoni riguardanti la loro potenziale testimonianza e sui pubblici ministeri, sul personale giudiziario e sui loro familiari se tali dichiarazioni intendono interferire con il caso.
Il 1° aprile, Merchan ha esteso l’ordine di silenzio ai suoi familiari e ai familiari del procuratore distrettuale di Manhattan Alvin Bragg, il cui ufficio ha accusato Trump. L’ordine non limita le dichiarazioni di Trump su Merchan e Bragg.

“Sto testimoniando. Dico la verità, voglio dire, tutto quello che posso fare è dire la verità. E la verità è che non esiste alcun caso”, ha detto Trump.

Trump non è tenuto a testimoniare nel suo processo penale. Se scegliesse di farlo, sarebbe soggetto a un controinterrogatorio da parte dell’accusa, durante la quale potrebbe essere interrogato su una miriade di argomenti mentre è sotto giuramento, inclusa la natura della sua relazione con la porno star Stormy Daniels.

Durante il processo per danni nella causa civile E. Jean Carroll , Trump ha scelto di prendere posizione, ma in quel caso il giudice ha limitato notevolmente ciò che gli era permesso dire.

Venerdì, il giudice del caso ha negato la proposta di Trump di ritardare il processo sulla base dell’eccessiva pubblicità preliminare.

Trump è il primo ex presidente a essere processato in un procedimento penale. Gli viene richiesto di essere in tribunale ogni giorno in cui la corte è in sessione per partecipare alla sua difesa, il che limiterà in modo significativo la quantità di tempo che può dedicare alla campagna presidenziale.

Trump ha tenuto la sua conferenza stampa venerdì con il presidente della Camera Mike Johnson, R-La., dove hanno annunciato il loro sostegno a una legislazione che impedirebbe ai non cittadini di votare , una pratica già illegale e incredibilmente rara.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie