Ramadan. Gasparri: la sinistra vuole le scuole chiuse ma tace sulle donne chiuse nel recinto

AgenPress –  “La sinistra invoca la chiusura delle scuole in occasione del Ramadan ma non dice nulla sulle discriminazioni che avvengono sotto i nostri occhi. In alcuni quartieri di Roma delle donne di religione islamica sono state costrette a pregare la chiusura del Ramadan recintante ed isolate dagli altri fedeli in una condizione più da Zoo che da consesso umano”.

Lo dichiara il presidente dei senatori di Forza Italia Maurizio Gasparri.  “Siamo solidali con queste donne costrette dall’oscurantismo islamico a queste forme di isolamento e di recinzione disumane. Ma ci chiediamo, come si potrebbero chiudere le scuole per ricorrenze religiose di chi non ha nessun accordo con lo Stato italiano e non garantisce il rispetto dei principi costituzionali fondamentali? Chi vuole la chiusura delle scuole é contro la democrazia, é contro la Costituzione, é contro il rispetto delle donne e dei minori. Perché un conto è rispettare la libertà di culto di alcuni, altro è farne un valore condiviso con la chiusura delle scuole quando non ci sono trattati ed intese, come ci sono con la chiesa cattolica, e non c’è alcuna garanzia del rispetto dei diritti di tutti. Come dimostrano le immagini delle donne chiuse in un recinto ed isolate con una prassi vergognosa e disumana”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie