Mosca. Putin afferma di bombardare l’Ucraina per “smilitarizzarla”. Pronti a colloqui ma senza alcuna imposizione

AgenPress – Vladimir Putin ha affermato che i recenti bombardamenti contro la rete energetica ucraina, che hanno portato a gravi interruzioni di corrente, fanno seguito all’obiettivo del Cremlino di “smilitarizzazione” dell’Ucraina. “Partiamo dal presupposto che in questo modo avremo un’influenza sul complesso militare-industriale dell’Ucraina”, ha affermato il presidente russo, precisando che questi bombardamenti sono anche una risposta agli attacchi ucraini contro le infrastrutture energetiche russe.

“Il nemico si è messo all’angolo quando ha rifiutato i negoziati nella speranza di sconfiggere la Russia sul campo di battaglia”.

“Le affermazioni che la Russia possa attaccare l’occidente sono senza senso e sono alimentate dalle élite al governo per giustificare le spese per l’Ucraina”.

Il presidente russo Vladimir Putin ha definito la conferenza che si terrà in Svizzera sull’Ucraina, dove la Russia non è stata invitata, un “freak show”, un fenomeno da baracconi, ha detto ancora.

“La Russia è pronta ai colloqui sull’Ucraina, ma senza imporre a Mosca alcuna posizione non basata sulla realtà”.

“Adesso, come sapete, si sta diffondendo l’idea di tenere una specie di conferenza in Svizzera; lì non siamo invitati, inoltre pensano che non dovremmo essere lì, mentre dicono che senza di noi è impossibile decidere qualsiasi cosa. E poiché non andremo lì, questo è solo una sorta di carcere, e loro dicono che ci rifiutiamo di parlare”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie