WP. Due settimane prima gli Stati Uniti hanno avvertito il Cremlino che i terroristi avrebbero attaccato Crocus City Hall

AgenPress – Il Washington Post, citando funzionari americani anonimi, afferma che due settimane prima dell’attacco terroristico, il governo degli Stati Uniti aveva informato i funzionari russi che il Crocus City Hall era un potenziale bersaglio per i terroristi.

 La pubblicazione chiede retoricamente perché le autorità russe non abbiano adottato misure più forti per proteggere il luogo in cui i militanti hanno ucciso più di 140 persone e dato fuoco a un edificio.

L’adolescente Islam Khalilov, che lavorava come addetto al guardaroba presso la sala da concerto, ha aiutato le persone a evacuare l’edificio quella notte. In un’intervista, ha affermato che i dipendenti sono stati avvertiti della possibilità di un attacco terroristico.

Il secondo probabile obiettivo dei terroristi era una sinagoga nella capitale russa. Il giorno successivo all’avvertimento, l’FSB della Federazione Russa ha annunciato di aver sventato un attacco da parte dei militanti dello Stato islamico contro una sinagoga a Mosca.

Il Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti e il Cremlino hanno rifiutato di commentare la questione.

Gli Stati Uniti condividono regolarmente informazioni su possibili attacchi terroristici anche con paesi ostili, seguendo il principio del “dovere di avvertire”, ma non divulgano informazioni su obiettivi specifici per non rivelare la fonte dell’informazione. Il fatto che le agenzie di intelligence statunitensi abbiano indicato il luogo specifico dell’attacco indica il pericolo per i cittadini americani, osserva WP.

Secondo le fonti, le informazioni sarebbero state trasmesse all’FSB il 6 marzo. Già il 7 marzo l’ambasciata americana a Mosca e un certo numero di missioni diplomatiche occidentali hanno lanciato un avvertimento ai propri cittadini su possibili attacchi terroristici in luoghi affollati della capitale russa. Il 19 marzo, Vladimir Putin, membro del consiglio dell’FSB, ha definito questo avvertimento un ricatto e una provocazione.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie