Nato. Stoltenberg: l’Ucraina ha bisogno di risorse stabili e a lungo termine. Mosca non raggiungerà i suoi obiettivi

AgenPress – “Dobbiamo garantire all’Ucraina un’assistenza di sicurezza affidabile e prevedibile a lungo termine, in modo da fare meno affidamento sui contributi volontari e più sugli impegni della NATO, meno sulle offerte a breve termine e più sugli impegni pluriennali”.

Lo ha detto Jens Stoltenberg, segretario generale dell’alleanza, all’incontro dei ministri della Nato, sostenendo la necessità di cambiare il modo in cui gli aiuti vengono incanalati verso l’Ucraina.

Stoltenberg aprendo la ministeriale esteri ha confermato che i ministri oggi inizieranno a discutere il fondo da 100 miliardi e una struttura di coordinamento Nato. “Dobbiamo affidarci meno ai contributi volontari e più agli impegni dell’alleanza, meno alle offerte a breve termine e più agli impegni pluriennali. Mosca deve capire che non può raggiungere i suoi obiettivi sul campo di battaglia”.

“I funzionari ora discuteranno su come la NATO potrebbe assumersi maggiori responsabilità nel coordinare l’equipaggiamento militare per Kiev e che i ministri discuteranno un pacchetto pluriennale. La NATO come organizzazione si era originariamente tenuta lontana dall’assistenza militare letale diretta a Kiev, mentre un gruppo di contatto guidato dagli Stati Uniti guidava gli sforzi di coordinamento. L’Ucraina ha bisogni urgenti: qualsiasi ritardo nel fornire sostegno ha conseguenze sul campo di battaglia mentre parliamo. Quindi dobbiamo modificare le dinamiche del nostro sostegno”.

“Sono lieto che gli alleati continuino a fornire armi, munizioni ed equipaggiamento. Ma l’Ucraina ha esigenze urgenti. Qualsiasi ritardo nel fornire supporto ha conseguenze sul campo di battaglia, quindi dobbiamo modificare le dinamiche del nostro sostegno”, ha precisato Stoltenberg.

Pertanto, i ministri discuteranno di come la NATO potrebbe assumersi maggiori responsabilità nel coordinamento dell’equipaggiamento militare e dell’addestramento per l’Ucraina, ancorando tutto ciò all’interno di un solido quadro NATO. Discuteremo anche un impegno finanziario pluriennale per sostenere il nostro sostegno.

Questa riunione ministeriale porrà le basi per raggiungere il consenso su questi temi mentre ci prepariamo al vertice di Washington. Gli alleati della NATO forniscono il 99% di tutto il sostegno militare all’Ucraina.

 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie