Gaza: Netanyahu si rammarica della morte degli operatori umanitari

AgenPressLa morte di sette dipendenti di organizzazioni umanitarie nella Striscia di Gaza in un attacco aereo israeliano causa tristezza e orrore. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu si è rammaricato dell’attacco “accidentale” e ha promesso un’indagine approfondita sull’incidente.

L’organizzazione umanitaria World Central Kitchen (WCK) ha annunciato che interromperà immediatamente le sue operazioni nella regione dopo l’attacco mortale ad un convoglio umanitario.

WCK ha riferito che gli operatori umanitari avevano appena lasciato un magazzino nella città di Deir al-Balah, nella parte centrale della Striscia di Gaza, quando sono finiti sotto il fuoco.

Il primo ministro israeliano Netanyahu ha descritto l’attacco come tragico e involontario in un video diffuso oggi. «Stiamo esaminando attentamente la questione e siamo in contatto con i governi (dei paesi da cui provengono le vittime, ndr).

“Faremo tutto il possibile per garantire che qualcosa del genere non accada di nuovo”, ha continuato Netanyahu. Il primo ministro è stato dimesso dall’ospedale oggi dopo un intervento chirurgico all’ernia.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie