Kharkiv. I missili russi hanno distrutto quasi tutte le infrastrutture energetiche. Sindaco: situazione molto difficile

AgenPress – Gli attacchi russi hanno distrutto “quasi tutte” le infrastrutture energetiche critiche a Kharkiv, ha detto il sindaco Ihor Terekhov in un’intervista al media Liga.net pubblicata il 1° aprile.

Kharkiv è stata in prima linea negli attacchi russi sin dallo scoppio dell’invasione su vasta scala e nelle ultime settimane ha assistito a un’escalation degli attacchi .

Gli attacchi hanno distrutto una centrale termoelettrica e tutte le sottostazioni elettriche nella seconda città più grande dell’Ucraina , ha detto prima Terekhov.

Interrogato sulle ragioni dell’intensificazione degli scioperi, il sindaco ha risposto che non sapeva quale fosse il piano della Russia.

“Anche le infrastrutture private (energetiche) vengono distrutte. La Russia vuole intimidirci, ma questo è impossibile”.

La situazione attuale per l’industria energetica della città è “molto difficile”, secondo il sindaco. I centri di assistenza umanitaria, noti anche come “Punti di invincibilità”, lavorano a Kharkiv 24 ore su 24.

“Abbiamo attraversato tempi più difficili e sopravvivremo anche a questi tempi”, ha detto Terekhov.

Il 29 marzo, la compagnia energetica statale Centrenergo ha riferito che le truppe russe avevano distrutto la centrale termoelettrica di Zmiiv nell’oblast di Kharkiv durante un recente attacco su larga scala.

Altri attacchi recenti a Kharkiv includono un attacco del 30 marzo, in cui un proiettile planato ferì una persona , e un attacco del 27 marzo, in cui una munizione planante uccise un civile e ferì almeno altre 19 persone , tra cui quattro bambini.

 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie