Ramadan. La Russa, le attuali regole non consentono ulteriore festa a quelle già stabilite

AgenPress – “Non ne faccio una questione ideologica, ma di regole. Se non si può, non si può. Io sono per il rispetto delle regole e se le regole consentissero di fare festa per il Ramadan, sarebbe stato giusto farla”.

E’ quanto dichiara in un colloquio con la Stampa il presidente del Senato Ignazio La Russa, a proposito della vicenda della scuola di Pioltello che ha deciso di chiudere per la giornata conclusiva del Ramadan, il 10 aprile.

La Russa si dice a favore del tetto agli studenti stranieri nelle classi, definendo l’idea “una questione di evidente opportunità: in una classe a prevalenza di studenti nati in Italia si lavora meglio e avviene meglio l’integrazione”.

Riguardo alla chiusura “il ministro Valditara mi dice che, allo stato attuale, non si possono aggiungere ulteriori giorni di sospensione della didattica, oltre a quelli già a disposizione delle scuole. Quindi non si sarebbe dovuto fare, a meno che non si sbagli Valditara. Se poi si vorrà si potrà discutere se cambiare le regole e introdurre la possibilità di feste ulteriori, allora anche di altre religioni, non solo quella islamica”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie