Biden. “Israele fermerà le operazioni a Gaza durante il Ramadan. Ci sono troppe persone innocenti che vengono uccise”

AgenPress – Israele ha accettato di fermare gli attacchi a Gaza durante il mese sacro dei musulmani del Ramadan, ha detto il presidente americano Joe Biden, aggiungendo che spera che un cessate il fuoco temporaneo possa prendere piede la prossima settimana mentre Hamas rivede un accordo di tregua ciò include uno scambio di prigionieri-ostaggi.
“Il Ramadan si sta avvicinando, e c’è stato un accordo da parte degli israeliani secondo cui non si sarebbero impegnati in attività anche durante il Ramadan, per darci il tempo di liberare tutti gli ostaggi”, ha detto Biden, spiegano che c’è stato un accordo di principio per un cessate il fuoco tra le due parti mentre gli ostaggi venivano rilasciati, aggiungendo che spera di avere un cessate il fuoco nel conflitto entro il lunedì successivo.
“Ci sono troppe persone innocenti che vengono uccise. E Israele ha rallentato gli attacchi a Rafah”, ha detto Biden, aggiungendo che Israele si è impegnato a rendere possibile l’evacuazione dei palestinesi da Rafah, nel sud di Gaza, prima di intensificare la sua campagna lì per distruggere Hamas.
Funzionari statunitensi e israeliani hanno discusso la settimana scorsa una proposta di cessate il fuoco con i mediatori del Qatar e dell’Egitto in un incontro a Parigi. Delegazioni di Hamas e Israele sono entrambe in Qatar questa settimana per i cosiddetti colloqui di prossimità, tenuti nella stessa città attraverso mediatori.

La Casa Bianca ha lavorato ai negoziati per il cessate il fuoco nonostante la crescente pressione da parte dei progressisti e degli alleati palestinesi.

Secondo diversi alti funzionari dell’amministrazione e diplomatici arabi, i negoziatori stanno correndo per raggiungere un cessate il fuoco temporaneo. Lo scopo non è solo quello di liberare alcuni degli ostaggi presi il 7 ottobre e ottenere maggiori aiuti per gli abitanti di Gaza affamati, hanno detto i funzionari, ma anche di prevenire un’esplosione di violenza nella regione quando il mese sacro musulmano del Ramadan inizierà il 10 marzo.

L’esercito israeliano sta pianificando un’offensiva di terra a Rafah, dove si stanno rifugiando circa 1,5 milioni di persone. Lunedì il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha annunciato che l’esercito ha proposto un piano per l’evacuazione dei civili.

Il ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant ha affermato che se ci fosse un cessate il fuoco temporaneo, Israele “continuerebbe a combattere fino al ritorno degli ultimi ostaggi”.

La guerra è iniziata il 7 ottobre quando Hamas ha attaccato Israele, dove 1.200 persone sono state uccise e 200 rapite, secondo il governo israeliano. Secondo il Ministero della Sanità palestinese, da allora sono state uccise quasi 30.000 persone a Gaza .

Durante una precedente tregua durata una settimana, terminata il 1° dicembre, più di 100 ostaggi detenuti a Gaza erano stati rilasciati in cambio di 240 prigionieri palestinesi dalle carceri israeliane

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie