Bce, Ceccardi (Lega), basta regole dettate da Berlino, famiglie italiane vogliono risposte

AgenPress.  “Parlo a nome di milioni di famiglie italiane che non riescono più a pagare il mutuo di casa. Ci avete chiesto di sacrificare la nostra sovranità economica perché questo, c’era stato detto, avrebbe messo a riparo da inflazione e guerre. Oggi abbiamo l’inflazione, abbiamo la guerra, ma non abbiamo più la sovranità.

Avete scatenato la macelleria sociale, infliggendo pesanti perdite ai risparmiatori e alle famiglie a basso reddito. Lei, signora Presidente, fregandosene delle difficoltà economiche delle famiglie e delle imprese, si è chiusa nella sua Torre d’Avorio, dove peraltro è stata considerata inadeguata nel suo ruolo, persino dai dipendenti della stessa Banca Centrale. Un unico tasso di interesse per economie diverse è un grosso problema.

Il tasso di inflazione in Italia è allo 0,6, in Germania al 3,5%. Ma Presidente, per chi lavora lei? Per chi ha lavorato? Per i popoli europei o per le élite globali? La Germania ha un problema di inflazione, l’Italia ha un problema di crescita. Per questo le sue decisioni, Presidente Lagarde, non possono andare bene a entrambi. Basta farsi dettare le regole da Berlino. Le famiglie italiane vogliono risposte”.

Così l’europarlamentare Susanna Ceccardi (Lega) rivolgendosi alla Presidente della Bce Christine Lagarde nel corso dell’assemblea plenaria del Parlamento europeo in corso a Strasburgo.
Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie