Zelensky: si può parlare con un sordo o con un uomo (Putin) che uccide gli oppositori? Dobbiamo vincere

AgenPress –  Volodymyr Zelensky afferma in conferenza stampa che l’Ucraina “non ha alternative” alla vittoria della guerra e alla domanda se sia giunto il momento di negoziare con Vladimir Putin data la carenza di munizioni in Ucraina, risponde: “Si può parlare con un sordo? Si può parlare con un uomo che uccide i suoi oppositori?”.

“Proporremo una piattaforma in cui (Putin) possa accettare di aver perso questa guerra e che è stato un enorme errore e una tragedia per noi e per il mondo democratico”, aggiunge. L’Ucraina non può accettare di perdere la guerra, dice. “Che cosa significherebbe se l’Ucraina perdesse? L’Ucraina non esisterebbe”.

“Putin non ha un cellulare, come mi chiamerà?” Dice così Zelensky a chi gli chiede se risponderebbe nel caso Putin chiamasse, dopo che precedentemente aveva affermato che non negozierà con il presidente russo. “Non uso un telegrafo del 1917. Non mi chiamerà, non vuole porre fine a questa guerra. Questo è un dato di fatto oggi”.

Zelensky, ha affermato che l’Ucraina ha un piano “chiaro” per una nuova controffensiva. Rispondendo a domande in conferenza stampa a Kiev, ha sottolineato di non poter divulgare dettagli ma ha anche rimarcato che la rotazione delle truppe al fronte è di fondamentale importanza per lo sforzo bellico e che l’Ucraina dove preparare meglio le sue forze di riserva.

L’Ucraina non può perdere “l’iniziativa diplomatica” e spera che in primavera si tenga in Svizzera un vertice di pace, in vista del quale si prepari con partner dell’Ucraina di un piano di pace che poi verrà consegnato alla Russia.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie