G7. A Kiev la prima riunione a guida italiana. “Continueremo ad aumentare i costi della guerra russa. Imporremo sanzioni”

AgenPress – Per il secondo anniversario dell’aggressione russa contro l’Ucraina, il Presidente Giorgia Meloni ha presieduto a Kiev una riunione in videoconferenza dei Capi di Stato e di Governo G7, la prima sotto la Presidenza italiana, alla quale è intervenuto anche il Presidente ucraino, Volodymyr Zelensky.

“Continueremo ad aumentare i costi della guerra russa, a degradare le fonti di guadagno della Russia e a ostacolare i suoi sforzi per costruire la sua macchina da guerra, come dimostrano i pacchetti di sanzioni recentemente approvati”, si  legge nella dichiarazione dei leader G7 dopo la riunione di oggi in videocollegamento a Kiev.

“Continuiamo a contrastare qualsiasi tentativo di eludere e aggirare le nostre sanzioni. Imporremo ulteriori sanzioni a società e individui di Paesi terzi che aiutino la Russia ad acquisire armi o input chiave per le armi”.

“Continueremo ad aiutare l’Ucraina a esportare il suo grano e i suoi prodotti agricoli verso le nazioni più vulnerabili. Chiediamo alla Russia di cessare i suoi sforzi per armare il Mar Nero e di sostenere una navigazione commerciale sicura. L’irresponsabile retorica nucleare della Russia, la sua posizione di intimidazione strategica e l’indebolimento dei regimi di controllo degli armamenti sono inaccettabili. Le minacce della Russia di usare le armi nucleari, per non parlare di un loro eventuale uso, nel contesto della sua guerra di aggressione contro l’Ucraina, sono inammissibili”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie