24 febbraio. Shevchenko: cari amici italiani, la nostra Ucraina sta subendo un grave ingiustizia. Il vostro aiuto è fondamentale

AgenPress – “Ciao a tutti gli italiani e ciao alla mia città preferita, Milano. Ho vissuto con voi i migliori anni e le migliori emozioni della mia carriera. Oggi sono due anni dall’inizio dell’invasione totale dell’Ucraina”.

Comincia così l’appello che il calciatore e allenatore ucraino Andriy Shevchenko, da poco eletto presidente della Federcalcio del suo paese, lancia con un videomessaggio indirizzato proprio all’Italia.

“Ma tutti noi sappiamo bene che la guerra è iniziata in realtà dieci anni fa.  Faccio questo appello da Kiev. Il mio paese sta subendo una grave ingiustizia. Noi tutti insieme stiamo combattendo per il valore e per la libertà di un popolo straordinario. La nostra Ucraina ha un grande bisogno di sostegno. Anche il vostro aiuto è fondamentale. Serve prendere una posizione, far sentire sempre più forte la nostra e la vostra voce. Continuate a parlare di quello che stiamo subendo – conclude Shevchenko – L’attenzione deve essere sempre alta, nessuno deve considerare una cosa normale tutto quello che l’invasore ci sta facendo. Solo così possiamo ottenere la pace che è il nostro unico obiettivo. Grazie per quello che avete fatto e che farete. Grazie Italia, vi voglio bene”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie