Savino, Forza Italia: “Elezione diretta del sindaco con il 40% dei voti, un passo avanti per la democrazia”

AgenPress. “L’abbassamento della soglia per l’elezione del sindaco al primo turno nei comuni sopra i 15.000 abitanti, che passerà dal 50% al 40% dei voti, rappresenta un significativo passo avanti verso una democrazia più rappresentativa e funzionale. Questa modifica, oltre a evitare il ballottaggio, semplifica il processo elettorale, rispecchiando in modo più immediato la volontà dei cittadini e riducendo il rischio di frammentazioni e distorsioni nel consenso popolare”.
Lo afferma il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle Finanze e Coordinatrice in Friuli Venezia Giulia di Forza Italia, Sandra Savino, esprimendo “grande soddisfazione” per l’approvazione unanime, da parte della Giunta regionale, del disegno di legge che introduce importanti novità nel processo elettorale dei comuni del Friuli Venezia Giulia.

 

“L’adeguamento al terzo mandato per i sindaci nei piccoli comuni – aggiunge Savino – è un’ulteriore testimonianza della nostra attenzione verso una gestione locale più efficace e vicina alle esigenze delle comunità, riconoscendo l’importanza della continuità amministrativa e dell’esperienza nel governo locale.
Queste novità riflettono il nostro impegno costante nel migliorare il sistema elettorale, promuovendo una governance più diretta e partecipativa. Siamo convinti che queste modifiche contribuiranno a rafforzare il legame tra eletti ed elettori, ottimizzando la gestione delle risorse locali e la realizzazione di progetti a beneficio delle comunità”.
Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie