Zelensky delinea i principali obiettivi nel 2024. Priorità assoluta è proteggere il popolo ucraino dal terrorismo russo

AgenPress – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha incontrato diplomatici, rappresentanti di stati e organizzazioni internazionali e ha delineato i principali compiti dell’Ucraina per il 2024.

Un video dell’incontro è stato pubblicato sul canale Telegram del presidente.

“L’anno 2024 è speciale perché quest’anno dobbiamo fare del nostro meglio per porre fine a questa guerra in conformità con i principi fondamentali del diritto internazionale. Di conseguenza, quest’anno abbiamo diversi compiti molto specifici”, ha affermato Zelensky.

Tra questi compiti ha citato la protezione dei cittadini ucraini dal terrorismo russo grazie all’aiuto militare e finanziario dei partner, il ritorno dei bambini deportati e il ritorno degli ucraini dalla prigionia russa, nonché un’attiva cooperazione internazionale, in particolare, in termini di dell’introduzione di sanzioni internazionali contro la Russia e della confisca dei beni russi.

Secondo Zelensky la priorità assoluta è proteggere il popolo ucraino dal terrorismo russo.

“Siamo estremamente grati a ogni Stato e a ogni leader che fornisce sostegno difensivo, macrofinanziario e umanitario all’Ucraina e al nostro popolo. Sono particolarmente grato per i programmi di sostegno a lungo termine, sia difensivi che finanziari”, ha affermato.

Il secondo compito è lavorare sull’attuazione di una formula di pace in grado di ripristinare tutta la forza del diritto internazionale minato dalla Russia.

“Può portare la pace – reale, giusta e chiara per ogni nazione. Può anche riportare il nostro popolo a casa in Ucraina: bambini e adulti deportati in Russia, prigionieri di guerra ucraini e prigionieri politici ucraini”, ha aggiunto.

Il terzo compito che l’Ucraina e i suoi partner devono affrontare quest’anno è la continua cooperazione in materia di difesa, il controllo delle sanzioni e il sequestro dei beni russi, ha affermato Zelenskyj.

“Quest’anno dovrebbe portare più forza e più passi di principio all’Ucraina, a ciascuno dei nostri paesi e alla nostra cooperazione. L’Ucraina invita tutti gli stati e le aziende rispettabili alla cooperazione nel campo della difesa. Dobbiamo lavorare insieme per garantire che la Russia non riesca a eludere le sanzioni globali . Un altro aspetto sono i beni russi. Prima verranno confiscati, prima Putin sentirà il vero prezzo dell’aggressione contro il diritto internazionale”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie