Usa. Commander, il cane di Biden ha morso gli uomini del Secret Service in 24 occasioni

Agenpress – Commander, il cane di famiglia del presidente Joe Biden , ha morso il personale dei servizi segreti statunitensi in almeno 24 incidenti alla Casa Bianca e in altri luoghi. 

Questo numero non include ulteriori incidenti precedentemente segnalati  che hanno coinvolto il personale esecutivo della residenza e altri lavoratori della Casa Bianca. Ma i nuovi documenti, ottenuti attraverso  una  richiesta del Freedom of Information Act, rivelano fino a che punto la situazione fosse diventata un serio problema sul posto di lavoro per le centinaia di dipendenti che supportano le operazioni della Casa Bianca, e come il personale dell’agenzia abbia cambiato le proprie abitudini per evitare di essere ferito dal Pastore tedesco.

“I recenti morsi di cane ci hanno sfidato ad adattare le nostre tattiche operative quando il Comandante è presente: per favore date molto spazio”, ha scritto alla loro squadra un assistente agente speciale senza nome responsabile della Divisione di protezione presidenziale dell’USSS in un’e-mail del giugno 2023, avvertendo che gli agenti “devono essere creativi per garantire la nostra sicurezza personale”.

Una fonte vicina alla famiglia Biden ha il “cuore spezzato” per l’ondata di morsi. “Hanno chiesto scusa a chi è stato morso, ad alcuni hanno portato dei fiori. Si sentono orribili. Il cane era iperprotettivo e, anche se hanno provato e riprovato a lavorarci, hanno dovuto lasciarlo andare a vivere con altri membri della loro famiglia”.

La famiglia ha ripetutamente cercato di gestire la situazione, iniziata nell’ottobre 2022 con incidenti che durano un anno intero. Commander è con la famiglia Biden dal mese di dicembre 2021.

“Il presidente e la first lady hanno a cuore la sicurezza di coloro che lavorano alla Casa Bianca e di coloro che li proteggono ogni giorno. Nonostante l’ulteriore addestramento dei cani, il guinzaglio, il lavoro con i veterinari e la consulenza con comportamentisti animali. 

Il cane ha lasciato la Casa Bianca nell’ottobre dello scorso anno, una settimana dopo che un agente dei servizi segreti aveva avuto bisogno di cure mediche per un grave morso.

Un precedente incidente avvenuto a giugno aveva provocato un “morso profondo” sull’avambraccio di un agente, che aveva avuto bisogno di punti di sutura. Secondo un documento, il sangue sul pavimento in un’area della Casa Bianca ha causato la sospensione delle visite all’ala est dell’edificio per 20 minuti.

A luglio, un altro agente è stato morso alla mano e ha avuto bisogno di sei punti di sutura. Il morso ha causato una “grave ferita aperta e profonda” e l’agente “ha iniziato a perdere una quantità significativa di sangue”, ha mostrato un’e-mail.

Questo agente ha ricevuto in regalo dai colleghi un “piccolo pacchetto di cure” contenente antidolorifici, pomata antibiotica, spray al peperoncino, museruola e biscotti per cani “per motivi di sicurezza”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie