La Bulgaria aderirà presto alla zona euro

AgenPress. Il commissario europeo per i servizi finanziari, la stabilità finanziaria e l’Unione dei mercati dei capitali, Mairead McGuinness, ha dichiarato: “La Bulgaria sta lavorando duramente per soddisfare i requisiti per l’introduzione della valuta comune europea”.

McGuinness ha ricordato che 20 dei 27 Stati membri dell’UE fanno parte dell’area dell’euro. “Più di 350 milioni di persone nell’UE utilizzano l’euro, che è la seconda valuta più importante al mondo dopo il dollaro americano”.

Il presidente dell’Eurogruppo, Paschal Donohoe, ha affermato che l’euro è l’espressione dell’unità europea. L’allargamento della zona euro sarà uno degli obiettivi delle istituzioni europee nei prossimi anni. “La Bulgaria ha fatto grandi riforme. Sosteniamo il suo percorso verso l’introduzione della moneta comune”, ha detto Donohoe, aggiungendo che è solo questione di tempo.

“Vedo buone prospettive per il mio paese”, ha detto l’eurodeputato Emil Radev. “L’adozione dell’euro è una scelta che abbiamo fatto entrando nell’UE”. Radev ha ricordato il lavoro svolto in questo senso da diversi governi bulgari. “L’introduzione dell’euro è una questione di cambiamenti evolutivi, non rivoluzionari”.

L’eurodeputato Andrey Novakov ha affermato che mezzo milione di bulgari hanno firmato contro il passaggio all’euro e che un buon numero di loro ritiene che diventeranno più poveri aderendo all’eurozona. “Nessun governo ha mai preso in considerazione l’idea di lasciare l’eurozona”.

“L’adesione all’area dell’euro non ha alternative”, ha affermato Novakov, esprimendo l’aspettativa che la Bulgaria aderisca all’area dell’euro il 1° gennaio 2025.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie