Parte “Inclusion For Children”: un protocollo innovativo per lo sviluppo del ragionamento e del giudizio

Parte nelle scuole della provincia “Inclusion for Children”, il nuovo protocollo del Learning Sciences institute volto allo sviluppo del pensiero critico nei più piccoli. Ben 8 diversi laboratori a cura di docenti, dottorandi, ricercatori dell’Università di Foggia


AgenPress. Il Learning Sciences institute dell’Università di Foggia è lieto di annunciare il lancio del protocollo “Inclusion For Children”, un’iniziativa volta a potenziare le capacità di ragionamento e pensiero critico nei più piccoli, attraverso l’incoraggiamento del pensiero critico e la comprensione delle proprie emozioni.

Creato con l’obiettivo di guidare i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze nel processo di discussione e riflessione su concetti importanti per la loro crescita emotiva e cognitiva, “Inclusion For Children” si propone di fornire strumenti pratici e metodologie efficaci per il coinvolgimento attivo dei bambini, degli insegnanti e dei genitori attraverso ben 8 laboratori interattivi che toccano varie aree: intelligenza emotiva, creatività, arte, musica, imprenditorialità.

Il protocollo è stato sviluppato dal Learning Sciences institute, centro di ricerca all’avanguardia presso l’Università di Foggia, sotto la guida della prof.ssa Giusi Antonia Toto, docente ordinaria di Didattica e Pedagogia Speciale, nonché delegata del Rettore alla Formazione Insegnanti e Formazione Continua e all’Orientamento.

“Inclusion For Children” vedrà il suo primo incontro il 22 Febbraio 2024 alle ore 10.00 presso l’Aula 1 del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Unifg, sito in via Arpi 176.

L’evento aperto alle scuole, ai docenti in formazione e alla cittadinanza tutta, coinvolgerà attivamente le scuole della provincia di Foggia, offrendo agli studenti, agli insegnanti e ai genitori l’opportunità di partecipare a un percorso formativo innovativo e stimolante.

Attraverso attività pratiche e discussioni guidate, i partecipanti avranno l’opportunità di esplorare le proprie emozioni, migliorare le loro capacità di comunicazione e apprendere strategie efficaci per affrontare le sfide quotidiane con maggiore consapevolezza e fiducia.

La prof.ssa Giusi Antonia Toto dichiara: “Siamo elettrizzati all’idea di presentare ufficialmente ‘Inclusion For Children’, un’innovativa iniziativa volta a offrire alle scuole della nostra provincia un’opportunità straordinaria per promuovere lo sviluppo integrale dei nostri giovani. La nostra emozione deriva dalla consapevolezza del potenziale trasformativo di questo protocollo, progettato con cura per influenzare in modo tangibile le esperienze di apprendimento dei bambini. Abbiamo piena fiducia che ‘Inclusion For Children’ possa produrre un impatto significativo sui percorsi educativi dei bambini, stimolandoli a esplorare il pensiero critico, a esprimere con sicurezza le proprie opinioni e a sviluppare una maggiore consapevolezza di sé. Ciò non solo li preparerà ad affrontare le sfide della vita con maggiore resilienza, ma li sosterrà nel diventare cittadini consapevoli e partecipi della società. Con ‘Inclusion For Children’, miriamo a creare un ambiente educativo in cui ogni bambino si senta valorizzato, incoraggiato e supportato nel suo percorso di crescita e sviluppo. Siamo certi che questo protocollo rappresenti un passo significativo verso la realizzazione di una comunità educativa più inclusiva, empatica e orientata al successo di ogni singolo individuo“.

Nel mio ruolo di delegato alla Didattica, è per me un autentico privilegio essere coinvolto in un progetto così rilevante e promettente, volto a favorire il complesso sviluppo dei nostri giovani. Inclusion For Children non solo rappresenta un’iniziativa significativa, ma si pone l’ambizioso obiettivo di guidare i bambini attraverso un percorso di discussione e riflessione su tematiche fondamentali per la loro crescita personale e sociale. In questo contesto, miriamo non solo a stimolare l’intelletto dei bambini, ma anche a favorire la loro capacità di relazionarsi con il mondo che li circonda in modo consapevole e costruttivo. La nostra speranza è che attraverso questo processo, ogni bambino possa acquisire le competenze necessarie per affrontare le sfide del presente e del futuro con fiducia e determinazione”, aggiunge il prof. Giorgio Mori, delegato alla Didattica e al Placement.

Non possono mancare per l’occasione le parole del Magnifico Rettore dell’Università di Foggia, il prof. Lorenzo Lo Muzio: “Come Magnifico Rettore dell’Università di Foggia, sono orgoglioso del lavoro svolto dal Learning Sciences institute nell’ideazione e nell’implementazione di questo protocollo. La prof.ssa Giusi Antonia Toto e il suo team hanno dimostrato un impegno straordinario nel creare un programma educativo che promuove l’inclusione, l’empowerment e il pensiero critico tra i giovani. Crediamo fermamente che “Inclusion For Children” possa avere un impatto significativo sulle esperienze di apprendimento dei bambini, fornendo loro gli strumenti necessari per affrontare le sfide del mondo moderno con fiducia e consapevolezza. Invitiamo tutte le scuole della provincia di Foggia a partecipare a questa iniziativa e a unirsi a noi nell’importante compito di promuovere l’educazione inclusiva e il benessere dei nostri giovani”.

Sono estremamente lieta di supportare e collaborare con l’iniziativa ‘Inclusion for Children’ nel suo obiettivo di promuovere il pensiero critico ed emotivo nei bambini. Come Delegata alle Politiche di Genere e di Inclusione, riconosco l’importanza di creare contesti educativi che rispecchino la diversità delle esperienze umane e che incoraggino la partecipazione attiva e inclusiva di tutti gli individui. L’inclusione non riguarda solo l’accesso all’istruzione, ma anche il riconoscimento e il rispetto delle molteplici identità e prospettive presenti nella nostra società. ‘Inclusion for Children’ offre un’opportunità preziosa per sensibilizzare gli educatori, i genitori e la comunità nel loro insieme sulle sfide e le opportunità legate all’inclusione e alla diversità. Attraverso la promozione di una cultura dell’accettazione e del rispetto reciproco, possiamo creare ambienti educativi che favoriscano lo sviluppo di bambini sicuri di sé e capaci di apprezzare e valorizzare le differenze. Sono grata di poter contribuire a questo importante lavoro e incoraggio tutti a unirsi a noi nell’impegno per un’educazione più inclusiva e compassionevole per tutti i nostri bambini”, commenta la prof.ssa Annamaria Petito, docente di psicologia clinica e delegata del Rettore alle Politiche di genere e di inclusione.

In un’epoca in cui l’educazione integrale e inclusiva è al centro delle nostre priorità, questo protocollo rappresenta un passo significativo verso la realizzazione di una società più equa e compassionevole. Come docente di Pedagogia generale e sociale, sono fermamente convinta che l’educazione debba andare oltre la mera trasmissione di conoscenze, e debba invece concentrarsi sullo sviluppo di competenze cognitive, emotive e sociali che consentano ai nostri giovani di affrontare sfide complesse e di contribuire positivamente alla comunità. Il pensiero critico ed emotivo sono abilità fondamentali che devono essere coltivate fin dalla più tenera età. Attraverso ‘Inclusion for Children’, ci impegniamo a fornire agli educatori e ai genitori gli strumenti e le risorse necessarie per promuovere un ambiente di apprendimento inclusivo e stimolante, in cui ogni bambino possa esprimere pienamente il proprio potenziale. Desidero ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo protocollo e incoraggiare l’intera comunità accademica e sociale a sostenere con entusiasmo questa importante iniziativa. Insieme, possiamo costruire un futuro in cui ogni bambino abbia l’opportunità di crescere in un ambiente di rispetto reciproco, tolleranza e comprensione”, conclude la prof.ssa Cristina Simonetti, docente di Pedagogia generale e sociale e delegata del Rettore ai servizi agli studenti e ADISU.

“Inclusion For Children” rappresenta un passo avanti nell’impegno dell’Università di Foggia per promuovere l’inclusione, l’empowerment e lo sviluppo del pensiero critico nei più piccoli, preparandoli a diventare cittadini consapevoli e attivi della società.

Tanti i docenti, i ricercatori e i dottorandi Unifg coivolti nell’iniziativa, in primis il dott. Alessandro De Santis, la dott.ssa Lucia Melchiorre, il dott. Domenico Lorusso.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie