Ue. Ursula von der Leyen si ricandida per un secondo mandato. L’estrema destra ostacola la democrazia

AgenPress – La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen , ha ottenuto il sostegno del suo partito tedesco di centrodestra per un secondo mandato, mettendola in una posizione forte per aggiudicarsi altri cinque anni alla guida dell’organo esecutivo dell’Unione europea. 

In un incontro della direzione del partito, i cristiano-democratici dell’opposizione tedesca hanno dato il loro sostegno a von der Leyen come candidato alla presidenza della Commissione. “Mi ricandido, l’Ue per me è casa”. 

Il 65enne ex ministro della Difesa tedesco diventerà probabilmente il candidato del gruppo ombrello paneuropeo di centrodestra, il Partito popolare europeo (PPE), al congresso che si terrà a Bucarest a marzo.

“Sto prendendo una decisione molto consapevole e ben ponderata. Vorrei candidarmi per un secondo mandato e sono molto grata alla CDU per avermi nominato oggi come miglior candidato per il PPE”, ha detto von der Leyen in una conferenza stampa dopo la riunione del partito a Berlino.

Nell’aprile 2022 è stata tra i primi leader europei a visitare Kiev e a giugno ha annunciato che l’Ucraina era candidata all’adesione all’UE , dopo aver superato gli scettici all’interno della Commissione e nelle capitali nazionali.

 “Dobbiamo aumentare la nostra competitività, raggiungere gli obiettivi climatici” coniugandoli con “l’economia” ed “espandere la capacità di difesa dell’Europa, soprattutto quella industriale”.

“Un commissario alla difesa avrebbe il compito primario di occuparsi dell’industria della difesa e di garantire che si investa di più e meglio” e che l’Ue possa “ottenere una maggiore interoperabilità per le sue forze armate” e nella “produzione di armamenti necessari”, ha spiegato von der Leyen, precisando tuttavia che “l’organizzazione delle forze armate è responsabilità degli Stati membri”.

“La cosa più importante” per l’Europa “è la democrazia, lo Stato di diritto che difendiamo e la pace che abbiamo insieme” e “il compito di questa campagna elettorale” è “chiarirlo ai nostri avversari, cioè Putin e i suoi amici, sia che si tratti di AfD, di Marine Le Pen, di Wilders, o di altre forze estreme che ostacolano la democrazia in Europa. Loro vogliono distruggere l’Europa”, ha aggiunto in conferenza stampa a Berlino con il presidente della Cdu, Friedrich Merz. “E’ per questo che è importante votare e rafforzare il centro”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie