Ucraina. ISW: la Russia potrebbe replicare le tattiche di cattura di Avdiivka se l’Occidente continua a ritardare gli aiuti

AgenPress – La Russia potrebbe replicare le sue tattiche di successo ad Avdiivka su scala più ampia se l’Occidente continua a ritardare l’assistenza militare, ha riferito l’Istituto per lo studio della guerra (ISW) il 17 febbraio.

L’ISW rileva che le forze russe si sono assicurate la superiorità aerea durante l’offensiva di Avdiivka. , mentre i ritardi occidentali hanno ostacolato la difesa aerea dell’Ucraina. 

Dopo il ritiro dell’Ucraina da Avdiivka, il ministro della Difesa Rustem Umerov ha affermato che l’Ucraina ha bisogno di moderni sistemi di difesa aerea contro le bombe plananti russe, armi a lungo raggio per distruggere le formazioni russe e più proiettili di artiglieria. Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha affermato che le forze russe avevano il “pieno controllo” su Avdiivka il 17 febbraio.

Il successo di Mosca è dovuto in gran parte alla superiorità aerea localizzata e a una nuova tattica di lanciare attacchi di massa con bombe plananti per supportare l’avanzata delle truppe di fanteria, secondo l’ISW. 

Il sergente ucraino Yehor Firsov ha dichiarato alla televisione nazionale che negli ultimi giorni le truppe russe hanno lanciato fino a 500 bombe plananti su Avdiivka. Oleksandr Borodin, portavoce della terza brigata d’assalto separata, ha dichiarato il 16 febbraio all’emittente pubblica Suspilne che la Russia ha sganciato 60 bombe KAB in un giorno. “(Questo) è un numero molto grande su un’area relativamente piccola del fronte”, ha detto. Le bombe plananti hanno una portata di 70 chilometri e consentono alla Russia di lanciare attacchi da più lontano dietro la linea del fronte. Il portavoce dell’aeronautica ucraina Yuriy Ihnat ha detto che l’unico modo in cui l’Ucraina può combattere le bombe plananti è abbattere gli aerei Su-34 e Su-35 che sganciano le bombe. “Altrimenti non avremo mezzi sufficienti per cacciare queste bombe separatamente”, ha detto alla TV nazionale.

 I funzionari ucraini sottolineano da tempo la necessità di ulteriore supporto alla difesa aerea poiché le forniture stanno diminuendo a causa dei ritardi da parte dei principali alleati dell’Ucraina. “L’esercito ucraino è stato costretto a ritirarsi da Avdiivka dopo che i soldati ucraini hanno dovuto razionare le munizioni a causa della diminuzione delle scorte a causa dell’inazione del Congresso, con conseguenti primi notevoli guadagni della Russia da mesi”, ha detto il presidente degli Stati Uniti Joe Biden il 17 febbraio. 

Gli Stati Uniti, un tempo il più grande donatore militare dell’Ucraina, ha rallentato gli aiuti poiché i repubblicani al Congresso si sono rifiutati di approvare ulteriori finanziamenti. Il Senato ha recentemente avanzato un disegno di legge sugli aiuti esteri comprendente 60 miliardi di dollari per l’Ucraina, ma la Camera dei Rappresentanti guidata dai repubblicani ha già espresso una forte opposizione al progetto.

Il portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti, John Kirby, ha avvertito il 15 febbraio che una carenza di artiglieria in prima linea in Ucraina potrebbe portare alla perdita di Avdiivka .

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie