Manziana. Sedati e catturati i tre rottweiler che hanno aggredito ed ucciso un uomo che faceva jogging

AgenPress –  Sono stati catturati i tre rottweiler che stamattina hanno sbranato un uomo mentre faceva jogging a Manziana, vicino Roma.

L’uomo aveva 39 anni e si chiamava Paolo Pasqualini, dipendente del megastore Esselunga. Gli animali sarebbero fuggiti da un’abitazione non distante dal luogo dell’attacco. Avrebbero potuto essere almeno due le persone uccise dai tre rottweiler che questa mattina hanno sbranato l’uomo di mezza età. Si tratta di un pastore che ha tentato di intervenire a difesa della vittima. L’uomo si e’ salvato reagendo con un bastone. E’ stato lui, poco dopo, a chiamare i soccorsi insieme ad un’altra testimone, una donna, presente sul posto.

Due veterinari della Asl Roma 4 sono intervenuti a supporto delle forze dell’ordine per recuperare e intercettare i tre cani che erano scappati da casa e si erano diretti al parco cittadino. Dopo l’aggressione i cani sono stati intercettati e portati poi al sanitario più vicino dove ora sono trattenuti per le verifiche e il monitoraggio previsto in questi casi.

Il proprietario dei cani ha parlato a Repubblica. L’uomo, che non ha saputo chiarire come mai gli animali fossero fuori dalla proprietà, è stato segnalato alla procura e sarà ascoltato: “Arrivo da fuori, mi hanno chiamato stamattina presto. Sono scosso, non riesco a capire cosa sia successo perché non sono mai scappati da qui”.

 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie