Gaza. Ministero Sanità Hamas, quasi 50mila feriti, 18mila vittime. Ospedale al-Awda sotto assedio da 5 giorni

AgenPress – Il ministero della Sanità di Gaza – gestito da Hamas – avrebbe affermato che circa 18.000 palestinesi sono stati uccisi a Gaza dall’inizio della guerra, il 7 ottobre.

Al Jazeera cita il portavoce Ashraf al-Qudra che ha affermato che almeno altre 49.500 persone sono rimaste ferite.

Ha detto al quotidiano che 297 persone sono state uccise e più di 550 ferite nelle ultime 24 ore.

Hamas è un’organizzazione terroristica vietata in molti paesi, tra cui Regno Unito e Stati Uniti. Ma l’ONU ritiene affidabili i dati forniti dal ministero della Sanità.

Il direttore dell’ospedale al-Awda, nel nord di Gaza, ha detto che l’edificio è “sotto assedio da cinque giorni”, il che significa che nessuna delle circa 250 persone all’interno può entrare o uscire.

Mohammed Salha descrive una situazione sempre più disperata, affermando che la struttura ha carburante sufficiente solo per quattro giorni, cibo per tre giorni e acqua per due giorni.

Dice che è impossibile fare rifornimento di carburante e che “non sappiamo come affrontare questa situazione”. Dice che i cecchini hanno sparato a un certo numero di persone nell’ospedale – due delle quali sono state uccise – senza specificare chi ci fosse dietro la presunta sparatoria.

La BBC si è rivolta all’esercito israeliano per un commento su questo, e per alcune accuse separate da parte della Mezzaluna Rossa Palestinese (PRCS) – che ha dettagliato in un thread sui social media.presunti attacchi da parte delle truppe israeliane contro una delle sue ambulanze e paramedici.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie