Ucraina. Olena Zelenska, senza il sostegno economico dei paesi occidentali gli ucraini sono destinati a morire

AgenPress – Olena Zelenska ha avvertito che gli ucraini corrono il “pericolo mortale” di essere lasciati morire se i paesi occidentali non continueranno a fornire loro sostegno finanziario.

La first lady ucraina ha parlato domenica con Laura Kuenssberg (BBC) il giorno dopo che i senatori repubblicani negli Stati Uniti hanno bloccato un disegno di legge sugli aiuti chiave.

Avrebbe fornito più di 60 miliardi di dollari (47,8 miliardi di sterline) di sostegno all’Ucraina.

Parlando poche ore dopo un attacco missilistico russo, ha detto: “Se il mondo si stanca, ci lasceranno semplicemente morire”.

La Casa Bianca ha avvertito che i fondi statunitensi per l’Ucraina potrebbero presto esaurirsi, ma i repubblicani hanno bloccato un accordo per autorizzare maggiore assistenza.

Stanno cercando di ottenere compromessi dal presidente Joe Biden e dai democratici al Congresso sui finanziamenti per le misure statunitensi alle frontiere, in cambio del loro sostegno.

Il presidente Biden ha affermato che il mancato accordo sugli aiuti all’Ucraina sarebbe un “regalo” per il presidente Vladimir Putin, avvertendo che la storia “giudicherà duramente coloro che hanno voltato le spalle alla causa della libertà”.

A quasi due anni dall’invasione illegale dell’Ucraina da parte della Russia, la first lady ha espresso grave preoccupazione per i ritardi nei finanziamenti.

In un’intervista esclusiva  Olena Zelenska ha detto alla BBC che il rallentamento degli aiuti rappresenta un “pericolo mortale” per il suo Paese.

“Abbiamo davvero bisogno di aiuto. In parole semplici, non possiamo stancarci di questa situazione, perché se lo facciamo, moriamo. “E se il mondo si stanca, ci lasceranno semplicemente morire.”

La first lady ha proseguito: “Ci fa molto male vedere i segnali che l’appassionata disponibilità ad aiutare può affievolirsi. “Per noi è una questione di vita. Pertanto, fa male vederlo.”

Il Regno Unito ha anche esortato i politici di Washington DC a concordare un accordo per l’Ucraina.

Il ministro degli Esteri britannico Lord Cameron ha dichiarato, in visita a Washington questa settimana, che gli Stati Uniti sono il “fulcro” della coalizione occidentale che sostiene la lotta dell’Ucraina contro la Russia.

Ha esortato gli Stati Uniti a non fare a Putin un “regalo di Natale” bloccando i miliardi di dollari di sostegno finanziario necessari per continuare la guerra contro le forze russe.

 

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie