ASL Roma 4 e Sant’Andrea, insieme per potenziare le reti interaziendali

AgenPress. Presentati oggi presso il Comune di Civitavecchia i protocolli di intesa tra ASL Roma 4 e l’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Andrea per il potenziamento dell’assistenza territoriale nelle discipline di urologia, chirurgia toracica e cardiologia e il rafforzamento della rete ospedale-territorio.

Alla presenza del sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco e del consigliere regionale Emanuela Mari, il patto tra l’azienda territoriale e il policlinico universitario di alta specializzazione della Capitale, siglato dalle rispettive direttrici generali, Cristina Matranga e Daniela Donetti, mira a proseguire nel solco già delineato con il DM77 favorendo l’accesso alla prestazioni assistenziali specialistiche per i pazienti della ASL Roma 4, la continuità assistenziale nei diversi setting assistenziali, anche attraverso forme di consulto tra professionisti.

L’attività Urologica, oggetto di un progetto interaziendale sperimentale già da maggio del 2022, è stata potenziata con sedute chirurgiche per interventi di bassa e media complessità presso l’ospedale di Bracciano e l’attivazione di un ambulatorio urologico settimanale presso il San Paolo di Civitavecchia. Viene così assicurata, grazie alla collaborazione tra i Direttori delle strutture, Andrea Tubaro per il Sant’Andrea, Pasquale Lepiane e Alessandro Lena per la ASL Roma 4, una presa in carico totale del paziente urologico, con prestazioni di bassa e media complessità realizzate in un contesto di prossimità fisica e prestazioni di alta complessità garantite presso il Sant’Andrea.

Per quanto riguarda invece la convenzione per la creazione della rete interaziendale della Chirurgia Toracica, gli oncologi della Asl Roma 4, diretti da Mario Rosario D’Andrea, e l’equipe chirurgica del dottor Lepiane potranno avvalersi della consulenza degli specialisti del Sant’Andrea per i pazienti ricoverati, per quelli che afferiscono al pronto soccorso o per quelli provenienti dai servizi ambulatori. L’utente verrà così preso in carico da un’equipe multidisciplinare interaziendale che condividerà le informazioni sullo stato di salute al fine di stilare un piano diagnostico terapeutico assistenziale personalizzato. Inoltre, i pazienti che necessitano di intervento chirurgico verranno presi in carico dagli specialisti della UOC di Chirurgia Toracica del Sant’Andrea, diretta da Erino Angelo Rendina, per tornare nei setting assistenziali post acuzie della Asl Roma 4 una volta terminato il percorso chirurgico.

Infine, il protocollo per i pazienti con cardiopatie complesse prevede un accordo tra la Cardiologia della Roma 4, diretta da Sergio Calcagno, e la Cardiologia e la Cardiochirurgia del Sant’Andrea, diretta da Emanuele Barbato e Giovanni Melina: quest’ultime daranno un supporto con l’Heart Team al fine di garantire la continuità assistenziale per pazienti con coronaropatie avanzate o patologie valvolari che necessitano di necessitato di interventi presso l’Ospedale Sant’Andrea.

«Grazie alla disponibilità dell’Azienda Sant’Andrea» ha spiegato Cristina Matranga, «saremo in grado di assicurare alla nostra popolazione nuovi percorsi assistenziali di qualità. La medicina di prossimità si realizza non solo quando si avvicinano fisicamente i servizi agli utenti, ma anche quando questi rispondono ai loro reali bisogni di salute».

«Continuiamo a implementare un modello operativo di condivisione di percorsi ospedale-territorio» commenta Daniela Donetti, «che, grazie alla sinergia tra professionisti e all’integrazione tra strutture con diversi livelli di complessità assistenziale, consente di fare sistema, garantendo da un lato le migliori opportunità di cura e, dall’altro, la sostenibilità del nostro servizio sanitario».

Soddisfatto, si è detto il sindaco Ernesto Tedesco, che ha premesso come questa intesa sia un motivo di orgoglio per Civitavecchia, «perché è un momento dal quale trarranno grande beneficio la nostra popolazione e nostra città» ha dichiarato, «e di questo voglio ringraziare la direttrice generale del Sant’Andrea Daniela Donetti, che con la direttrice generale della Asl RM 4 Cristina Matranga ha siglato questo accordo. La dottoressa Matranga continua ad essere una grande risorsa per il nostro territorio e sono felice di condividere con lei i passi importanti, come quello di cui parliamo oggi, che contribuiscono a farlo crescere sempre di più. E voglio ringraziare anche chi ha seguito il percorso che ci ha portato fin qua, ossia il delegato alla Sanità Massimo Boschini e l’assessore ai Servizi Sociali Deborah Zacchei».

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie