In Cdm nuove norme sulla fine del mercato tutelato

Unione Naz. Consumatori: siamo alle comiche, serve rinvio per tutti


AgenPress. Il Consiglio dei ministri starebbe approvato nuove norme in vista della fine del mercato tutelato dell’energia per non venire meno all’obiettivo Pnrr e allo stesso tempo proteggere i vulnerabili.

“Siamo alle comiche! Il rinvio va fatto per tutti. Basta prese in giro dei consumatori con la scusa del Pnrr!  L’obiettivo della terza rata è già stato conseguito con la fine della tutela per le microimprese scattata il 1° gennaio 2023, come dimostra il fatto che la terza rata è già stata versata” afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Se si vuole migliorare la condizione dei vulnerabili, ad esempio facendo in modo che per il gas ci sia lo stesso servizio di maggior tutela della luce, siamo favorevoli, ma non è sufficiente. Bisogna prorogare il tutelato fino a che i prezzi non saranno tornati ai livelli pre-crisi e fino a che non saranno varate le nuove regole per una bolletta più trasparente, oggetto proprio in questi giorni di una interlocuzione con Arera, una ulteriore evoluzione della bolletta 2.0. che richiederà ancora qualche mese per poter essere attuata” conclude Vignola.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie