Regione Lazio. Scuola: Opposizioni, “Maggioranza destra sconfessa Giunta Rocca”

AgenPress. «La maggioranza di centro destra della Regione Lazio è in totale confusione: oggi alla Pisana ha sospeso i lavori della IX Commissione Istruzione e Diritto allo Studio in cui avremmo dovuto discutere la delibera regionale della Giunta Rocca sul dimensionamento scolastico, per la necessità di fare ulteriori approfondimenti su un provvedimento disposto dal loro stesso governo regionale e nazionale, visto che la delibera va ad applicare i tagli degli istituti scolastici voluti dal ministro Valditara».
Così in una nota congiunta i consiglieri e le consigliere Pd Eleonora Mattia e Marta Bonafoni, Claudio Marotta (Avs) e Alessandra Zeppieri (Polo Progressista).
«Si tratta di una delibera peggiorativa che per l’anno scolastico 2024/2025 fa salire a 37 le scuole eliminate rispetto alle 14 previste dalla precedente delibera regionale per la quale la Giunta Rocca aveva promesso un “dimensionamento soft”. – spiegano le opposizioni – È dalla mozione dello scorso 30 maggio a prima firma Mattia, poi bocciata in Aula, che chiediamo lo stop al dimensionamento scolastico.
È paradossale questa pausa di riflessione voluta dalla destra, che oggi ha avuto difficoltà persino a raggiungere il numero minimo legale in una Commissione convocata, tra l’altro, in via eccezionale visto che siamo ormai in sessione di bilancio, che come da prassi prevede la sospensione di tutte le altre attività. Il dato politico è evidente: la maggioranza di centro destra del Consiglio regionale del Lazio è la prima a non essere convinta del dimensionamento scolastico del Lazio e sconfessa così la Giunta Rocca e il Governo nazionale Meloni. Abbia quindi il coraggio di fare la cosa giusta per ottenere il ritiro della delibera taglia-scuole», concludono le opposizioni.
Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie