Bandecchi (AP): Transizione energetica è possibile, Italia punti allo sviluppo della filiera dell’idrogeno

AgenPress. “Per liberare il nostro Paese e l’Europa dalla dipendenza energetica verso l’estero – e soprattutto per realizzare una transizione energetica giusta ed efficace – dobbiamo dare definitivo impulso alla filiere di sviluppo dell’idrogeno verde.

I grandi avanzamenti in tema di produzione di idrogeno consentono oggi di produrre questo oro verde da diverse fonti con processi altamente sostenibili. Se diffusa massicciamente, la produzione di idrogeno verde permetterebbe la decarbonizzazione di interi settori industriali strategici, con particolare attenzione a quello siderurgico, il cui destino è cruciale per l’economia e la salute pubblica della città da me amministrata, Terni.

Per percorrere questa strada, tuttavia, serve che l’Italia si doti di una coerente Strategia nazionale per l’idrogeno, così da far convergere gli sforzi di pubblico e privato per l’avanzamento di questo settore cruciale per il futuro energetico e produttivo del Paese. Mentre gli altri Paesi europei si sono dotati di linee guida e di quadri normativi chiari, il nostro Paese è infatti ancora fermo all’enunciazione di principi.

A corredo di una strategia che punti davvero all’abbandono dei combustibili fossili nel medio-lungo periodo, infine, occorre che nel nostro Paese cada definitivamente il tabù sull’energia nucleare di ultima generazione. Serve una campagna di informazione che porti l’Italia a riaprire un dibattito e a superare quegli ostacoli che, più di 36 anni fa, hanno impedito lo sviluppo di un settore senza il quale non potremo mai realizzare la piena transizione energetica”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie