Università, sono 16.165 i posti totali disponibili per le scuole di specializzazione di area sanitaria

Circa 1.800 i posti in più per il 2022-2023. Fino a giovedì 5 ottobre i candidati potranno indicare le preferenze di tipologia e sede di specializzazione


AgenPress. Sono 16.165 i posti di formazione medica specialistica per il 2022/2023, circa 1.800 posti in più rispetto al precedente anno accademico. Il Ministro dell’Università e della Ricerca, Anna Maria Bernini, ha firmato il decreto n. 1268 che distribuisce i posti tra le scuole di specializzazione di area sanitaria ad accesso riservato ai medici accreditate per l’anno accademico 2022-2023.

Dei 16.165 posti totali, 14.579 sono coperti con risorse statali e 1.080 sono i posti aggiuntivi finanziati con fondi regionali. A questi si aggiungono i 45 contratti possibili con stanziamenti di altri enti pubblici e privati, e i 461 riservati alle categorie indicate dall’articolo 35 del Decreto Legislativo n. 368 del 1999 (sanità militare e servizio sanitario nazionale).

I candidati fino a giovedì 5 ottobre 2023 sono chiamati a effettuare le loro scelte di tipologia e di sede. Potranno scegliere, accedendo dalla propria pagina personale su www.universitaly.it, da una a tutte le tipologie di Scuola e le relative sedi, indicandole liberamente secondo il concatenarsi dell’ordine di preferenza ‘tipologia-sede’.

La prova di ammissione dei medici alle Scuole di specializzazione si è svolta, in tutta Italia, lo scorso 14 luglio. L’inizio delle attività didattiche è fissato per martedì 1° novembre 2023.

Il link al decreto n. 1268:

https://www.mur.gov.it/it/atti-e-normativa/decreto-ministeriale-n-1268-del-26-9-2023

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie